Fazio… e la VAR decidono la partita: all’Olimpico finisce 1 a 0

0
VAR
lapresse

Una brutta Roma si aggiudica tre punti importantissimi in chiave scudetto. A decidere la partita un gol di Fazio sancito dal VAR

Ancora una volta il VAR è protagonista all’Olimpico. Dopo le polemiche della scorsa settimana nella partita tra Lazio e Torino, dove la moviola aveva penalizzato i biancocelesti condizionando la partita con l’espulsione del centravanti Immobile, questa volta il VAR è stato favorevole ai cugini giallorossi, VARnon escludendo polemiche.

Nella serata che ha reso omaggio al cantante Lando Fiorini, romano e romanista scomparso recentemente, la Roma si presenta all’Olimpico con il solito 4-3-3, con l’unica novità della coppia tanto attesa Schick e Dzeko, per la prima volta insieme dal 1′ minuto,affiancati da Perotti. E sono i proprio i due attaccanti ad evidenziare la poca lucidità della squadra di Di Francesco, che è poca concreta e mai pericolosa. Nainggolan non è in partita, Pellegrini, Kolarov e Florenzi vanno ad intermittenza, e Schick fa capire fin da subito che il suo ruolo non è sulla fascia. Gli unici a salvare la prestazione dei giallorossi sono i due centrali di difesa, Fazio e Manolas, che mantengono la partita in equilibrio. Il primo tempo si chiude cosi con zero emozioni e una Roma che fatica ad accelerare la manovra. VAR

PEROTTI SBAGLIA, FAZIO DECIDE LA PARTITA

La ripresa inizia con il botto. Dopo 7 minuti Dzeko cade in area. L’arbitro Damato prima ammonisce il bosniaco per simulazione, poi consulta il VAR e assegna il calcio di rigore. Sul dischetto va lo specialista Perotti, con il solito tiro, ma non arriva il solito gol. Il portiere sardo Cragno è bravissimo a parare il penalty e mantenere la parità. Il Cagliari continua a difendersi dignitosamente, concedendo quasi nulla ai giallorossi tranne un tiro a giro di Perotti bloccato ancora da Cragno. Di Francesco mette in campo El Sharaawy al posto di Pellegrini per un Roma super offensiva, ma è invece il Cagliari a spaventare l’Olimpico con in neo entrato Farias che al 78′ sfiora il vantaggio. Entra anche Under al posto di Schick, la Roma prova in tutti i modi a vincere la partita, più con il cuore che con la testa. Ma proprio quando tutto sembrava portare al secondo pareggio consecutivo e alla delusione generale, al 94′ punizione per la Roma: Kolarov butta il pallone nella mischia, la palla sbatte su Fazio che da due passi la mette in rete. Il Cagliari protesta per un presunto fallo di mano. Dopo le prime esultanze giallorosse, Damato ferma tutti e decide di ricorrere ancora una volta al VAR. L’Olimpico è ammutolito. Dopo una lunga esitazione e attimi di panico tra i tifosi che ripensavano alla disfatta dei cugini laziali, l’arbitro avvicina il fischietto alla bocca e assegna il gol alla Roma. Delirio totale all’Olimpico, vittoria sofferta ma importantissima per la classifica, soprattutto dopo la sconfitta dell’Inter dell’ex Spalletti che porta i giallorossi a -2 proprio dai nerazzurri e momentaneamente a pari punti con la Juventus al 3° posto.

VAR
www.gazzetta.it