Test d’ingresso: proteste delle associazioni studentesche alla Sapienza

0
da www.lapresse.it

Questa mattina, durante i primi test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso, alla Sapienza si sono svolte delle manifestazioni contro l’accesso a numero programmato

 Per opporsi ai test d’ingresso di Medicina e Chirurgia e Odontoiatria, che si sono svolti oggi le associazioni studentesche UDU – Unione degli Universitari e LINK hanno organizzato un sit-in alla Sapienza.“Il numero chiuso chiude gli ospedali” e “Volevo fare il medico ma ho trovato chiuso” sono alcuni degli slogan lanciati dagli studenti, che denunciano la selezione effettuata con i test d’ingresso.

test d'ingresso 1
da www.studenti.it

Andrea Torti, coordinatore di LINK ha dichiarato alle telecamere di Repubblica Tv: “Si sta svolgendo l’ennesima ingiustizia, più di sessantamila studenti in tutta Italia devono contendersi meno di diecimila posti per l’accesso ai corsi di medicina. Anche quest’anno – ha proseguito Torti – i posti sono stati ridotti e questo, secondo noi, è correlato ai tagli perpetrati contro la sanità pubblica”. Il coordinatore ha poi parlato dei test d’ingresso, affermando che ormai sono attaccati da tutti, anche dall’ordine dei medici e, dunque, devono essere rivisti.
Elisa Marchetti, coordinatrice di UDU, ha commentato:”Abbiamo voluto ribadire la nostra contrarietà a qualsiasi forma di numero chiuso, quella che avviene con il test è una selezione all’ingresso che di fatto si basa su elementi aleatori, e su cui incidono fortemente una serie di fattori che nulla hanno a che vedere con la capacità e la volontà del candidato di affrontare un determinato corso di studi”.

La replica del Magnifico Rettore della Sapienza Eugenio Gaudio

Il Rettore dell’Ateneo romano ha risposto in questo modo a Repubblica TV:”Non si tratta di limitare il diritto allo studio, si deve guardare al diritto ad iscriversi e poi a poter frequentare. Se oggi le strutture possono formare novemila studenti l’anno – ha proseguito Gaudio – è impossibile immetterne sessantamila. Non avendo le strutture, i docenti e gli ospedali sufficienti, si commetterebbe un danno per i pazienti e per i medici del futuro”.

Le reazioni su Twitter

Questa mattina UDU – Unione degli Universitari ha lanciato gli hashtag #nonnumerochiuso  #liberoaccesso e #liberidiscegliere, per manifestare anche sul web la loro contrarietà al procedimento di selezione. 

test d'ingresso 2
da Facebook

Nel pomeriggio su Twitter gli aspiranti medici hanno iniziato a pubblicare le prime impressioni sul test d’ingresso, sottolineando l’inusuale facilità delle domande rispetto agli anni passati, soprattutto la parte dedicata alla chimica, che ogni anno desta preoccupazione negli studenti. Ha stupito il quesito di logica sull’alfabeto farfallino, il gioco linguistico per bambini, mentre le due domande di cultura generale sono state su Il Caffè, la rivista italiana del 700 e il Piano Marshall.

I test

Quest’anno i candidati alla Sapienza sono 5.457, i posti disponibili 864, più’ 68 per Odontoiatria e continueranno nei giorni successivi. Domani, 7 settembre si svolgerà la prova di Veterinaria e il giorno dopo quella di Architettura, per concludere con il 13 e 14 con Professioni Sanitarie e Medicina e Chirurgia in lingua inglese. I punteggi di ogni candidato verranno pubblicati il 29 settembre sul sito di Universitaly.