Sgombero cantine: meglio rivolgersi ai professionisti

0
cantine

Svuotare seminterrati, soffitte o cantine può essere un’operazione lunga e complessa. Soprattutto se si tratta di locali che non vengono svuotati da lungo tempo e se si vuole fare da soli

Per svuotare cantine o altri ambienti della casa, conviene in genere contattare dei professionisti del settore, almeno per richiedere un preventivo.

Lo sgombero fai da te

Questo metodo è sempre il peggiore, anche se ovviamente la spesa è minima. Occorre infatti ricordare che quando si liberano dei locali si trovano sempre enormi quantità di oggetti che vanno gettati. Ovviamente non è possibile portarli tutti indistintamente presso un’isola ecologica, in quanto sarà necessario effettuare una revisione di tutti gli oggetti, valutandone il materiale di composizione o l’eventuale possibilità di rivenderli o regalarli. Stiamo quindi parlando di rimuovere vari oggetti da una cantina, o da una soffitta, verificare se sono ancora utilizzabili, quindi assegnarli a diverse destinazioni a seconda del singolo caso. Per effettuare queste operazioni velocemente occorre: abiti e dispositivi di protezione idonei; lo spazio in cui stoccare il materiale che si deve rivendere; un mezzo per il trasporto. Se le prime voci dell’elenco sono disponibili, non è consigliabile utilizzare la propria auto per portare tutto alla discarica, o in un negozio dell’usato. Conviene di solito noleggiare un furgone, che consente anche di fare meno viaggi.

I professionisti

Sono disponibili anche a Roma aziende che si occupano di rimuovere qualsiasi tipo di oggetto da cantine, vani di vario genere, appartamenti da affittare e così via. L’attività di svuota cantine va in genere pagata, a meno di possedere oggetti di valore, facilmente riconoscibili, che vengono lasciati agli addetti alla rimozione come pagamento del servizio reso. Ovviamente questo tipo di scambio si può effettuare solo se ciò che si trova nella cantina o nei vani da svuotare è effettivamente di valore, poniamo ad esempio del mobilio in buono stato o oggetti collezionabili. Nonostante quanto si pensi, questo accade solo molto di rado. In genere è necessario pagare per lo svuotamento dei locali da ripulire.

Le operazioni da effettuare

Prima di richiedere l’intervento di un’azienda che si occupa di svuotare cantine e seminterrati è importante richiedere un preventivo, nel quale saranno indicate tutte le operazioni che verranno effettuate. Di solito gli addetti si peritano di verificare lo stato dell’immobile, la sua posizione, l’eventuale disponibilità di spazio in cui  conservare brevemente la merce tolta dai locali da sgomberare. Se si tratta di molta merce infatti un singolo viaggio potrebbe non essere sufficiente. Di solito si opera in questo modo: gli addetti valutano la merce presente e la suddividono in diverse categorie; ad esempio mobili in legno, oggetti in metallo, vetro, e così via. Quindi portano verso un camion, o un furgone, gli oggetti simili, che saranno subito consegnati al centro di raccolta specifico. Questa operazione potrà essere ripetuta più volte. Visto che non tuti i centri di raccolta di rifiuti e merce varia sono attivi ogni giorno della settimana, è importante anche verificare che le operazioni di sgombero siano effettuabili quando è possibile consegnare subito la merce.