ArtCity Estate 2017

0
artcity
gufetto.press

L’estate romana all’insegna dell’arte, fra musica, cultura, danza, teatro, letteratura ed audiovisivo con ArtCity 

ARTCITY è un progetto organico di iniziative culturali. Nato nei musei e per i musei, unisce sotto un ombrello comune oltre cento iniziative di arte, architettura,letteratura, musica, teatro, danza e audiovisivo.

ArtCity è realizzato dal Polo Museale del Lazio. Il programma copre l’intera estate 2017, dal 23 maggio al 15 settembre. Gli eventi e le iniziative si svolgono nei musei e luoghi di cultura del Polo Museale del Lazio. Il programma promuove e valorizza i luoghi del Polo Museale del Lazio.

PALAZZO VENEZIA

Dopo il successo della prima edizione, Il Giardino Ritrovato propone una rassegna di diciannove appuntamenti di danza, teatro e musica, nello scenario unico del Giardino di Palazzo Venezia. Artisti della scena nazionale e internazionale dialogano con lo spazio storico su diversi registri espressivi, in un confronto serrato che favorisce la valorizzazione e la promozione in termini museologici del palazzo. La rassegna si tiene nello spazio teatrale allestito nel giardino del Palazzo Venezia.

Il Palazzo ospita inoltre le conversazioni di architettura Il nuovo nell’antico e una sezione della mostra Labirinti del cuore – Giorgione e le stagioni del sentimento tra Venezia e Roma.

Dal 24 giugno al 17 settembre l’offerta di Palazzo Venezia si completa con il Palazzo Ritrovato, visite guidate al cammino di ronda e al Belvedere.

CASTEL SANT’ANGELO

Sere d’arte è una rassegna di sedici appuntamenti di musica e teatro. Eventi sonori e performativi creano una dimensione percettiva unica. Artisti noti, o anche notissimi, della scena nazionale e internazionale si alternano ad altri invece di taglio decisamente più sperimentale. Il risultato e un confronto serrato con il luogo storico, che ne favorisce la valorizzazione e la promozione in termini museologici. I palcoscenici della rassegna sono due: il cortile di Alessandro VI – noto anche come Cortile del Teatro – e il Bastione di San Matteo, con uno scenografico affaccio sul Tevere e sulla basilica di San Pietro.

Il castello ospita inoltre le conversazioni di architettura Il nuovo nell’antico e una sezione della mostra Labirinti del cuore – Giorgione e le stagioni del sentimento tra Venezia e Roma. L’offerta culturale si completa con Prigionieri illustri a Castello, Castel Sant’Angelo allo specchio – i volti segreti della storia e Castello segreto che propone visite guidate al Passetto ed altri ambienti segreti.

VITTORIANO

Musica al Vittoriano propone un ciclo di quattordici concerti di jazz alternati ad alcuni di musica classica. Come del resto e già accaduto nella rassegna del 2016, i due generi contribuiscono ad allargare il margine di fruizione del monumento, troppo spesso legato ai contrassegni della retorica e invece ormai da considerarsi uno scrigno di straordinaria bellezza. Il curatore della rassegna, Ernesto Assante, è uno dei volti più noti del giornalismo e della critica musicale italiana.

Il Vittoriano non è solo musica ma anche cinema, letteratura e architettura. Ospiterà, infatti, Tamburi di pace 2.1, un progetto che unisce narrazione e musica. Alcuni film documentari selezionati dai David di Donatello, una mostra e una rassegna su Anna Magnani e infine delle conversazioni di architettura dal titolo Con gli occhi delle donne. L’architettura e il design al femminile nella società dei millenials.

LUOGHI D’ARTE NEL LAZIO

Una decina di luoghi interessanti, affascinanti da scoprire in tutta la loro storia e bellezza: Sperlonga, Palestrina, Nemi, Galleria Spada, Bagnaia, Tuscania, Caprarola, Ostia, Veroli, Villino Boncompagni Ludovisi, Rocca Albornoz.