Salvini visita a sorpresa Tor Bella Monaca: “case costruite in modo demenziale”

0
Salvini
www.nanopress.it

In modo del tutto inatteso, Matteo Salvini si è recato nel quartiere romano di Tor Bella Monaca, per verificarne di persona le problematiche. Al termine della visita sono state diverse le critiche rivolte all’attuale amministrazione, colpevole di non interessarsi alla “situazione dei più bisognosi”

Visita inaspettata di Matteo Salvini a Tor Bella Monaca. Il candidato premier della Lega Nord ha “visionato” parte del quartiere romano, rimanendo negativamente impressionato dalla poca cura e dalla situazione delle case popolari e dei garage abbandonati.

“Case costruite in modo demenziale”

Salvini ha percorso i ballatoi che portano all’R5 di largo Mengaroni, ha visionato i garage, le strade con le loro numerose buche e infine incontrato alcuni residenti che si sono fermati per salutarlo. Dopo una breve visita, il rappresentante di Lega Nord ha affermato che “le case sono state costruite in modo demenziale”. Inoltre, sebbene non si sia imbattuto in alcun spacciatore, Salvini non ha esitato a definire il quartiere come “luogo ideale per lo spaccio”. Il candidato premier ha infine aggiunto che le modalità con cui sono state costruite le abitazioni incentivano “il controllo e la difesa del territorio”

Le critiche al Comune

Oltre ad aver constatato la difficile condizione delle case popolari, Salvini ha avuto anche modo di incontrare una coppia di senzatetto che vive dentro una macchina. La coppia vive nell’automobile da ottobre, da quando l’appartamento di una delle torri di Viale Santa Rita da Cascia è andato in fiamme. Da qui le critiche al Comune, reo di non essersi interessato a una situazione cosi urgente. ” E’ giusto che si guardi da vicino la situazione di tutti gli italiani” ha commentato Salvini, come se tutto questo fosse “uno spettacolo da non perdere”

Il pensiero di Barbara Mannucci

Ad accompagnare Salvini in questa visita non annunciata è stata Barbara Mannucci, candidata alla Camera nel collegio di Torre Angela. La stessa Mannucci ha poi sottolineato che è “inutile sottolineare lo scempio e il degrado in cui ci siamo imbattuti visitando prima alcune zone dello spaccio come a ridosso della scuola di via Francesco Londonio, per poi proseguire dalle parti delle case popolari di largo Ferruccio Mengaroni. La sindaca Raggi abbia il coraggio di ammettere i propri fallimenti. Si dimetta immediatamente per il bene dell’intera città. La sua latitanza è pari se non peggio a quella degli spacciatori di Tor Bella Monaca che restano impuniti tutti i giorni”