Roma Tre Film Festival, il 7 maggio il via alla XIII edizione

0
Roma Tre Film Festival
Foto: blog.filmamo.it

Dal 7 al 13 maggio 2018, torna al Teatro Palladium il Roma Tre Film Festival, un evento aperto a giovani professionisti provenienti dai Dams italiani o dalle scuole di cinema

Roma Tre Film FestivalIl Roma Tre Film Festival compie tredici anni: nato come Carta bianca Dams all’interno del Festival romano Arcipelago per valorizzare i cortometraggi degli studenti, è poi diventato il festival di Roma Tre, radicato nel Teatro Palladium dell’Ateneo.
Un evento di cinema, televisione, video e arti elettroniche che ha sempre sottolineato le sinergie col teatro, la musica e i mass media. Da non trascurare è poi l’attenzione ad altre discipline teoriche, come la filosofia, la storia e la letteratura.

Negli anni, il Roma Tre Film Festival ha seguito l’irruzione del digitale, di un’immagine che attraverso numerose contaminazioni ritrova la propria vitalità. La XIII edizione si apre il 7 maggio alle ore 20:30 per l’Anteprima Festival con “Quelli del Dams”, in collaborazione con Agiscuola. A seguire, “Il cratere” di Luca Bellino e Silvia Luzzi, alla presenza dei registi del film e di Luciana Della Fornace.

 

Di seguito, il programma degli altri giorni:

  • Martedì 8 maggio

Alle ore 9:00, il Dams dell’Università Roma Tre (aula 1) dedica un omaggio ai 50 anni del ’68 con la proiezione di Teorema di Pasolini. Seguirà poi una tavola rotonda a cura di Giacomo Martini. Alle 15:30, vi sarà la proiezione di Moglie e marito di Simone Godano, alla presenza del regista, mentre alle 18:00 A pugni chiusi di Pierpaolo De Sanctis con Lou Castel. In serata, alle 20.30, incontro con Michele Placido al Teatro Palladium dove verrà proiettato Il grande sogno, alla presenza del regista.

  • Mercoledì 9 maggio

Continuano le proiezioni dei film realizzati o prodotti dal Dams. Alle 15:30 (Teatro Palladium), Femminismo! di Paola Columba, alla presenza della regista. A seguire, Guerrieri di Fabio Segatori, e alle 18:30 Seguimi di Claudio Sestieri. A partire dalle 20.30, Giuliano Montaldo racconta la genesi del film Sacco e Vanzetti di Silvia Giulietti e Giotto Barbieri.

  • Roma Tre
    Foto: www.cartaperdue.it

    Giovedì 10 maggio

Giornata dedicata alle proiezioni dei film in concorso dalle 15.30. A seguire, Il leone del Tevere e Motorefisico, Laboratorio di Filmmaking del Dams, a cura di Francesco Crispino. Alle 18:00, Il sogno di Omero di Emiliano Aiello, alla presenza del regista e del produttore. Alle 19:00, Raccontare Venezia di Wilma Labate. In serata, ci sarà la consegna del Premio Giulio Cesare Castello per la migliore tesi di laurea magistrale, alla presenza di Stefania Parigi e Veronica Pravadelli.

  • Venerdì 11 maggio

Prosegue il concorso Carta bianca Dams dalle 15:30. Alle 18:00, Cinema grattacielo di Marco Bertozzi. Alle 20:30, un incontro con Paolo Taviani e omaggio a Vittorio Taviani. Seguirà la proiezione del film Una questione privata di Paolo e Vittorio Taviani.

  • Sabato 12 maggio

A partire dalla 15:30, il primo pomeriggio continua ad essere dedicato al concorso. Alle 18:00 si terrà la presentazione del libro Routledge Companion to World Film History. Ospite Alex Marlow-Mann, University of Kent. Alle 18:30 Webstar di Angelo Pio Ritrovato, realizzato dalla Libera Università del Cinema. A seguire, Sergio Leone, immagine e mito, di Patrizia Genovesi. Alle 20:30, intervengono Christian Uva e Vito Zagarrio. Per concludere, la proiezione di C’era una volta il West di Sergio Leone. Ospite d’onore Dario Argento!

Roma Tre
Foto: Facebook
  • Domenica 13 maggio

Gran finale del Roma Tre Film Festival. Alle 20.30, ci sarà la premiazione del corto vincitore del concorso Carta Bianca Dams. In programma l’incontro con il regista Marco Bellocchio, che proporrà una versione restaurata di Nel nome del padre.