Roma Tpl: ancora disagi e soppressione delle linee

0

Questa mattina si sono verificati nuovi disagi sulle linee dell’azienda Roma Tpl. Gli impiegati continuano a protestare per gli stipendi non ricevuti e annunciano un nuovo sciopero

Roma Tpl (sito ufficiale) è il secondo gestore del trasporto di Roma, in particolare si occupa della gestione delle linee periferiche della Capitale. La società affianca l’Atac, che è la principale azienda dei trasporti romani, a seguito di un Contratto di Servizio che si è aggiudicato nel 2010 e che giungerà a termine nel 2018. A livello di percentuali, Tpl copre circa il 20% del trasporto pubblico, mentre Atac copre il restante 80%. Gli autobus che ha a disposizione sono circa 500, mentre gli impiegati sono circa 1900.

Continuano i disagi e le proteste dei lavoratori

Questa mattina si sono verificate nuove proteste, in particolare presso i depositi di Roma Tpl, situati in zona Tor Cervara e in via della Maglianella. La maggior parte degli autisti ha deciso di non far partire le vetture dai depositi e, inoltre, a Tor Cervara, è stato posizionato un cassonetto per impedire l’uscita degli autobus.

sciopero
investireoggi.it

Sicuramente uno dei motivi principali della protesta è il mancato pagamento degli stipendi agli impiegati, anche se stamattina il Consigliere Capitolino Enrico Stefàno ha scritto un post sulla sua pagina Facebook, per annunciare che il Comune ha sbloccato i fondi per pagare gli stipendi di marzo ed aprile. Nel frattempo domani, in Campidoglio, si svolgerà un consiglio straordinario per discutere della quesitone.

Annunciato un nuovo sciopero dei trasporti

Proprio oggi è arrivata la comunicazione di un nuovo sciopero, che avrà luogo giovedì 11 maggio. Lo sciopero coinvolgerà sia Roma Tpl, che sciopererà dalle 8:30 alle 12:30 e l’Atac, che vedrà  uno sciopero più lungo, precisamente dalle ore 8:30 alle 17 e nuovamente dalle 20 fino al termine del servizio. I disagi e possibili stop potranno riguardare autobus, tram, filobus, metro e le ferrovie per Viterbo, Centocelle e Roma-Lido. Regolare sarà il trasporto sulle reti Cotral e Ferrovie dello Stato.