Roma, tentata rapina all’uffico postale di Finocchio

0
rapina

La rapina è stata sventata grazie alla segnalazione di un cittadino, che ha prontamente chiamato le forze dell’ordine. I tre rapinatori sono tutt’ora in stato di arresto

Ore 24.00; la banda di malviventi si trovava in via di Campofiorito pronti per effettuare una rapina all’uffico postale di Finocchio. A smontare i piani di tre malviventi è stato un testimone, il quale si è reso subito conto che delle persone sospette stavano armeggiando vicino ad una delle finestre della posta. L’uomo ha immediatamente fatto scattare l’allarme, chiamando il numero unico del pronto intervento.

L’INTERVENTO DELLE FORZE DELL’ORDINE – I due avevano tagliato e divelto una grata in ferro posta a protezione di una delle finestre, dalla quale si erano poi introdotti all’interno. La sala operativa ella Questura ha così allertato le pattuglie presenti in zona, ed un’auto della 6^ Sezione della Squadra Mobile ha raggiunto il luogo della segnalazione in pochi minuti. I ladri a quel punto sono fuggiti cercando di raggiungere una vettura parcheggiata poco distante, a bordo della quale c’era ad attenderli una donna, loro complice. Nonostante il passo veloce dei due, gli agenti della Squadra Mobile sono riusciti a bloccarli prima che potessero raggiungere l’auto.

GLI STRUMENTI DELLA RAPINA – Una volta arrestati, è stata ispezionata l’auto, ed al suo interno è stato rinvenuto tutto l’occorrente per scassinare porte e finestre, tra cui una tronchese di grosse dimensioni con cui tagliare le sbarre nonché cappelli da baseball e passamontagna con cui nascondersi dalle telecamere dell’ufficio postale.

CONVALIDATO LO STATO DI ARRESTO – Nel corso dell’udienza tenutasi ieri mattina, il Giudice ne ha convalidato l’arresto disponendo per loro il fermo. In attesa del processo, l’obbligo di dimora nella provincia di Napoli. Dovranno rispondere di furto pluriaggravato.