Roma-Chievo, giornata di festa e di saluti inseguendo il 2° posto

0
Fonte: www.calcioblog.it

Domani alle 12.30 allo stadio Olimpico si giocherà l’ultima partita casalinga di questa stagione, tra addii e riconferme, la Roma guarda il secondo posto, lontano solo due punti.

Domani all’Olimpico si gioca l’ultima partita casalinga e la penultima di campionato della Roma. Le ultime due partite sono fondamentali per la rincorsa al Napoli e a quel secondo posto che vale l’accesso diretto ai gironi della Champions League e a una bella somma che garantisce una marcia in più per il calciomercato.

La partita contro il Chievo sarebbe dovuta essere l’ultima di Capitan Totti all’Olimpico, invece Francesco si è guadagnato sul campo il rinnovo che ormai sembra cosa fatta e quindi sarà una giornata di festa, ma anche di saluti, per il popolo giallorosso. Maicon e Keita giocheranno la loro ultima partita all’Olimpico, due giocatori che sono arrivati nella capitale quando ormai erano sulla strada del tramonto ma  comunque hanno regalato qualche gioia ai tifosi romanisti, Seydou in particolare nella seconda parte di questa stagione ha messo in campo delle ottime prestazioni.

Invece non ci sarà l’addio del Capitano, che sembra aver trovato l’accordo con la società per il rinnovo di un altro anno da calciatore più altri sei da dirigente, nodo cruciale i diritti d’immagine che passano per intero nelle mani della società.  I tifosi giallorossi domani riempiranno comunque lo stadio Olimpico, si parla di 55/60.000 spettatori che hanno acquistato i biglietti in vista dell’addio del Capitano.

Molto probabilmente in campo rivedremo dal primo minuto anche Kevin Strootman, riconfermato dopo la buona prestazione contro il Genoa, che sembra aver recuperato bene in settimana. Questa non è una notizia da poco, il recupero dell’olandese sarà fondamentale per la prossima stagione.

Invece si rincorrono le voci del mercato in uscita, anche se Sabatini ha rassicurato i tifosi parlando di una “manovra a coda di gatto maculato” (il significato di questa affermazione sinceramente ci sfugge), nel caso questa mossa riuscisse Pjanic e Nainggolan dovrebbero restare nella Capitale (per il bosniaco la situazione però è un po più

Roma
Fonte: www.luukmagazine.com

complicata perché ha una clausola di 38 milioni e nel caso arrivasse l’offerta giusta è difficile tenerlo). Probabilmente il d.s. pensa alla cessione di quattro attaccanti giallorossi sparsi per tutta Europa che sono Doumbia, Sanabria, Ljajic e Sadiq. Se in questa maniera il d.s. riuscirà a tenere i “Top Player” nella capitale ben venga.

La formazione più quotata è con la solita difesa a quattro con il ritorno di Florenzi terzino destro; Maicon non si è dimostrato molto attento nella partita contro il Genoa in cui tutti e due i gol sono nati da una sua leggerezza difensiva. Invece andrà in scena un centrocampo che i tifosi romanisti hanno potuto apprezzare poche volte  con Strootman, Pjanic e Nainggolan e il tridente leggero formato da Salah, El Shaarawy e Diego Perotti.

Questa partita è fondamentale in ottica secondo posto con il Napoli a soli due punti che invece dovrà affrontare il Torino del mai tenero Ventura. Alla Roma non resta che sperare in un intoppo per i ragazzi di Sarri che in trasferta in questi ultimi mesi si sono dimostrati tutt’altro perfetti, l’ultima vittoria fuori casa è stata contro il Palermo il 13 Marzo. Comunque la Roma deve assolutamente portare i tre punti a casa almeno per mettere pressione ai partenopei, che scenderanno in campo invece domani sera,  per giocarsi questa lotta per il secondo posto fino alla fine.