Roma, è caos. Due giorni d’acquazzoni e già piove sul bagnato

0
caos
www.repstatic.it

Basta un po’ più di pioggia e Roma sprofonda nel caos. Alberi caduti, pali sradicati, strade impercorribili e la mobilità diventa impossibile

Tra alberi caduti, pozze d’acqua insormontabili e traffico in tilt, Roma sprofonda nel caos. Negli ultimi giorni alle feste natalizie si sono accompagnati forti temporali. La situazione sembra esser sfuggita di mano e, come al solito, la capitale si è ritrovata in uno stato d’immobilità. Le forti raffiche di vento hanno buttato giù per strada molteplici alberi e rami; i ciottoli dissestati di Roma hanno creato vere e proprie piscine a cielo aperto; il traffico frenato dalla pioggia ne ha intasato le strade. Una situazione non inusuale che si ripete di anno in anno senza nessuna azione preventiva.

La pioggia frena tutto

E così, nonostante l’annuncio dei meteorologi, la città eterna ha dovuto nuovamente subire l’abbandono. Le fognature di scarico sono evase per le strade. Nessuna salvaguardia strutturale ha impedito che alberi e rami divenissero fonte di pericolo per gli automobilisti. Le buche lasciate scoperte dall’urbanistica inevitabilmente si allagano provocando forature e danni strutturali alle autovetture. E tutto questo si potrebbe scongiurare se fosse presente un piano di prevenzione in grado di mettere in sicurezza i cittadini durante queste intemperie.

Molteplici interventi

Più di 100 sono state, solo nella giornata di ieri, le chiamate ai Vigili del Fuoco; una giornata molto impegnativa che, a causa delle voragini apertesi nelle strade, sono dovuti intervenire senza sosta. Gli incidenti dovuti all’aquaplaning e ai vari detriti trovati sulle vie dei viaggiatori hanno costretto agli straordinari le forze dell’ordine. Nonostante tutto ciò nulla è stato detto e ancora nulla è stato fatto. Nei prossimi giorni il brutto tempo continuerà a colpire con forte intensità le città del centro Italia. Speriamo quindi che Roma possa essere in grado d’affrontare tutto quello che l’attende.