La Roma trova continuità e batte 3-0 il Torino

0
Roma
www.blitzquotidiano.it

Dopo la vittoria contro il Napoli, la Roma si ripete e batte per 3-0 il Torino. Dopo un primo tempo di sofferenza, i giallorossi trovano i tre gol nella ripresa grazie a Manolas, De Rossi e Pellegrini. Si tratta di una vittoria che da morale e fiducia in vista della decisiva partita di Champions League.

La Roma soffre per un tempo contro un ottimo Torino, per poi dilagare nella ripresa.  In un clima di commozione per il ricordo di Davide Astori, all’ Olimpico finisce 3-0 per i giallorossi che volano momentaneamente a +5 sul quinto posto occupato dall’Inter. Dopo la vittoria di prestigio al San Paolo contro il Napoli, la squadra di Di Francesco trova cosi la tanto sospirata continuità.

Le formazioni

In virtù dell’imminente e decisiva partita di ritorno di Champions League, Di Francesco opta per qualche leggera modifica. 4-3-3 con Juan Jesus al centro della difesa al posto di Fazio e Schick unico terminale offensivo, supportato a sinistra da El Shaarawy e a destra dall’inamovibile Cengiz Under. La squadra ospite, guidata da Walter Mazzarri, risponde con un modulo a specchio, con il tridente offensivo composto da Iago Falque, Berenguer e Belotti.

Il primo tempo

Dopo un convincente avvio di partita, il Toro prende le misure alla squadra di casa, riuscendone a limitare la pericolosità offensiva. Sono proprio gli ospiti a sfiorare a più riprese il gol del vantaggio, con i giallorossi che vengono salvati dal solito monumentale Allison. Da segnalare soprattutto l’intervento del portiere brasiliano sul sinistro a giro dell’ ex di turno Iago Falque. Roma che appare lenta, svagata e a tratti svogliata per tutto il primo tempo.

Il secondo tempo

Il secondo tempo inizia con lo stesso identico copione secondo cui si è svolto il primo tempo. Tale copione viene però completamente sconvolto al 57′ dal gol di Manolas. Il greco, infatti, stacca di testa su cross perfetto di Florenzi, realizzando cosi il gol del vantaggio e esaltando i suoi. Da li in poi inizia un’altra partita, con il Torino che, di fatto, sparisce dal campo e la Roma che si scioglie e inizia a giocare a mente sgombra. Il gol del raddoppio arriva al 73′ con De Rossi che, dopo l’assist quasi involontario di Nainggolan, realizza in scivolata il pregevole gol del raddoppio. Nel recupero arriva anche il terzo gol per opera del neo entrato Pellegrini. Il giovane centrocampista giallorosso è infatti abile a sfruttare il suggerimento fornito ancora da Nainggolan e a freddare Sirigu, per il gol del definitivo 3-0.

I protagonisti

Il migliore in campo è ancora una volta Allison che salva la Roma nel primo tempo in diverse circostanze nel primo tempo quando il risultato era ancora in bilico. Il brasiliano si dimostra cosi ancora una volta un portiere di assoluto livello. Tra le file dei giallorossi da segnalare i segnali di ripresa che provengono da Nainggolan e Florenzi, mentre Schick non riesce ancora a sbloccarsi in campionato. Nonostante la vittoria, il peggiore in campo è El Shaarawy, giocatore decisamente involuto negli ultimi due mesi. Per il Torino, brutte prove di Ansaldi e Belotti, con quest’ultimo che sembra quasi aver perso fiducia in se stesso. Buona invece la prova di Iago Falque che, nel tentativo di ben figurare di fronte al suo ex pubblico, risulta il migliore dei suoi.