Università per non universitari. Roma Tre fornisce cicli di lezioni per “il piacere di sapere”

0
www.ilpiaceredisapere.it

L’Università degli Studi Roma Tre ha ideato il progetto “Il piacere di sapere”, che risponde al desiderio di conoscere e comprendere importanti aspetti disciplinari e culturali, rivolgendosi a persone di tutte le età

Il progetto nasce dalla constatazione che conferenze o corsi di studio siano insufficienti a soddisfare la pura curiosità intellettuale di un numero crescente di cittadini, iscritti o meno all’Università. L’obiettivo dell’Ateneo è quello infatti di fornire cicli di lezioni, tenute da professori universitari ad un numero chiuso di partecipanti (circa 40). È già possibile iscriversi al primo ciclo gratuito, che si terrà all’Argiletum di via Madonna dei Monti 40, dal 2 maggio al 23 giugno, articolandosi in tre corsi:

“Le parole della legge: il vocabolario della legge, fare cose con le parole, dialettica tra libertà e vincoli” (Scienze giuridiche);

“Uguali ma diversi: alcuni temi e alcune domande della biologia contemporanea” (Biologia);

“Terre senza pace: la caduta dell’Impero Ottomano e le origini dei conflitti attuali in Siria e in Iraq” (Storia contemporanea).

L’unico requisito per iscriversi è quello di avere una formazione almeno di scuola superiore. Dopo le prime lezioni di prova, i cicli diventeranno a pagamento, e il costo di ognuno sarà proporzionato al numero delle lezioni (circa 10 euro a lezione). Le lezioni si svolgeranno una volta a settimana in orari serali, compatibilmente alle esigenze lavorative dei partecipanti, e al termine di ogni lezione è prevista una mezz’ora di confronto diretto con il docente sulla tematiche trattate. Si tratta di un’esperienza del tutto inedita a Roma, “che porta la cultura accademica in città”, un’ottima iniziativa per comunicare messaggi attuali fuori dalle aule universitarie.

Per ulteriori informazioni sul progetto, è possibile consultare il sito http://www.ilpiaceredisapere.it/