Pareggio amaro a San Siro: Vecino risponde a El Sharaawy, è 1-1

0
pareggio

Un pareggio che non serve a nessuno, un risultato che fa sorridere solo la Lazio in ottica Champions. Un super Alisson salva la Roma dal tracollo.

È finito in parità il big match tra Inter e Roma, un risultato che non accontenta nessuno, se non la Lazio di Inzaghi, che dopo il roboante 5 a 1 sul Chievo, allunga a +3 sui cugini della Roma e agguanta proprio i nerazzurri al 3° posto.

Una partita,quella disputata al Meazza, segnata dalle parate di un super Alisson e dalla poca concretezza dei giallorossi. Entrambi i gol sono arrivati nel finale dei due tempi. Prima El Sharaawy approfitta di uno svarione di Santon e con un pallonetto supera Handanovic nel finale di primo tempo, poi, a pochi minuti dal triplice fischio, un’altra distrazione difensiva, stavolta ad opera di Fazio, concede il pareggio all’uruguaiano che di testa batte Alisson. Una partita che conferma le lacune di entrambe le squadre e allunga il periodo di digiuno dalla vittoria che manca per entrambe da prima delle festività natalizie.

PRIMO TEMPO – SANTON SBAGLIA, L’INTER PAGA…

Spalletti preferisce Santon a Nagatomo e Gagliardini a Brozovic, scelte che rimpiangerà amaramente. Di Francesco conferma l’undici annunciato in conferenza con Gerson mezz’ala e Nainggolan altro a sinistra. Match statico nella prima parte, tranne un’occasione per Gerson prontamente salvata da Miranda. L’Inter alza il ritmo e trova diverse occasioni con Perisic e Candreva, ma la Roma resiste senza rischiare troppo. Al 31′ però è la “dura legge del gol” ad entrare in scena. Scivolone difensivo da parte di Santon che regala una palla d’oro a El Sharaawy che da due passi batte Handanovic con un super pallonetto. Cala il silenzio a San Siro, spettatori increduli e squadre negli spogliatoi dopo un primo tempo beffardo per i nerazzurri. pareggio

ALISSON BEFFATO DA “VECINO”

La ripresa riparte con l’uscita di un deludente Gagliardini per Brozovic e dall’altra parte l’ingresso di Bruno Peres per l’infortunato Gerson. Non una gran mossa, perché Perisic ne approfitta e proprio dal suo out nasce l’occasione più grande fino a quel momento: cross dalla sinistra e Icardi in spaccata coglie il palo. Spalletti prova il tutto per tutto, la Roma si copre con Juan Jesus al posto di El Shaarawy per contrastare il due Cancelo-Eder, ma l’idea pare non funzionare. Giallorossi troppo sulla difensiva, quasi accontentandosi del vantaggio di misura. Inter invece in pressing che si mangia le mani per l’intervento miracoloso di Alisson ancora su Icardi.

pareggio
www.gazzetta.it

La partita sembra chiudersi a favore della Roma, ma proprio nel finale, come per El Sharaawy, arriva l’occasione d’oro. Cross di Perisic che trova un’indisturbato Vecino che di testa batte Alisson, è 1 a 1. Un pareggio tutto sommato giusto, che evidenzia ancora la crisi delle due squadre, parenti lontane di quelle di inizio stagione.