Ostiense, street art ecosostenibile: arriva il murales di Iena Cruz

0
Ostiense
www.teleambiente.it

Sarà inaugurato il 26 ottobre il murales più grande d’Europa: è Hunting Pollution, dello street artist milanese Iena Cruz

Ostiense. Un murales di che si estende su una superficie di mille metri quadrati, che sarà l’opera di street art più grande d’Europa. Si chiama Hunting Pollution l’ultimo lavoro dello street artist Federico Massa, in arte Iena Cruz.

L’opera

Ostiense
www.repubblica.it

Da settembre le due facciate del palazzo della De Angelis Real Estate, in via del Porto Fluviale, sono nascoste dai ponteggi. L’opera è quasi ultimata e dovrebbe essere inaugurata tra pochi giorni, il prossimo 26 ottobre. Hunting Pollution affronta il tema dell’inquinamento marin, tra i soggetti raffigurati ci sono un pellicano ed un barile di petrolio, da cui dovrebbero fuoriuscire dei tentacoli. Il murales di Iena Cruz sarà proprio di fronte all’opera realizzata in passato dal famoso Blu, nell’ex deposito ferroviario. Un’opera contro l’inquinamento non solo per il tema trattato, Hunting Pollution è stata dipinta con speciali vernici: la Airlite è un tipo di pittura ecosostenibile al 100% e in grado di mangiare le polevri inquinanti e trasformarle in sali inermi. L’opera sarà in grado di purificare l’aria come un bosco di 20 alberi, una boccata d’ossigeno in un quartiere, quello di Ostiense, che soffre la carenza di spazi verdi.

L’artista

L’opera è di Federico Massa, in arte Iena Cruz. Masa è uno street artist di Milano, che vive a New Yok da 8 anni, dove lavora come muralista e scenografo. La sua arte è apprezzata per i murales eseguiti a Brooklyn e Manhattan, ma non solo. Suoi sono anche i lavori realizzati da Milano a Puerto Rico, passando per Ibiza e Puebla, in Messico. Il lavoro nasce dalla collaborazione dell’artista con la giovane imprenditrice e mecenate, Veronica De Angelis, erede della famiglia di costruttori romani e proprietaria dell’intero palazzo.