Seconda puntata di Nord Sud Ovest Est con Francesco Montanari

0

Siamo giunti al secondo appuntamento di Nord Sud Ovest Est. Questa volta Andrea Paone ha intervistato per noi uno dei volti più interessanti del cinema italiano; Francesco Montanari

Romano di origine, Francesco Montanari è oggi uno degli attori più promettenti del panorama italiano. Dopo essersi distinto nel ruolo del Libanese in Romanzo Criminale – La Serie, oggi porta la sua recitazione in teatro; un palco che tanto gli è caro.

Teatro Ambra Jovinelli

Abbiamo incontrato Francesco all’Ambra Jovinelli per la prima a Roma dello spettacolo Uno Zio Vanja, l’opera del drammaturgo Anton Cechov, riletta dal neo regista e collega di set Vinicio Marchioni (meglio conosciuto come “Il Freddo).

L’obiettivo è quello di rendere attuale ciò che Cechov descriveva nell’Ottocento; ossia le macerie di un terremoto come metafora di altre macerie, quelle dell’animo umano: sogni infranti, frustrazioni che rendono immobili. Vinicio Marchioni ha voluto usare quest’opera per parlare delle rovine di un intero paese, l’Italia. L’attore neo-regista ha studiato per due anni lettere, biografie e scritti originali del drammaturgo russo, insieme alla moglie Milena Mancini, che ne è anche interprete e costumista.

In scena oltre a Marchioni, ci sono anche Lorenzo GioielliNina Torresi, Andrea Caimmi, Alessandra Costanzo, Nina Raia ed, appunto, il collega e amico Francesco Montanari che interpreta Astrov, un medico che svolge il suo lavoro senza alcun amore per la vita.

Dal Libanese a Francesco Montanari

montanari

Noi abbiamo avuto il piacere di incontrare un Montanari che subito ci ha accolto a braccia aperte, per un’intervista divertente ma allo stesso tempo molto riflessiva. Ci ha raccontato diversi aspetti della sua vita teatrale e non, analizzando anche diverse tematiche sociali e del suo percorso di attore. Colpisce fin da subito la sua notevole cordialità, la sua semplicità e la sua vicinanza al pubblico, mostrata già durante una chiacchierata prima dell’intervista in cui ci ha negato, scherzosamente, di fare continui richiami a Romanzo Criminale; ormai esausto (si fa per dire) dalle solite richieste dei fan o dei giornalisti. Per lui è invece importante concentrarsi sul vero obiettivo degli attori, specialmente nel teatro, ossia veicolare dei messaggi, in quanto comunicatori con il compito di trasmettere ciò che spesso non viene percepito nella vita di tutti i giorni.

montanari
Andrea Paone e Francesco Montanari

Perciò vi consigliamo di non perdere la simpatica intervista del nostro amico Andrea Paone che uscirà nei prossimi giorni; promettendovi di scoprire una persona totalmente diversa dal tanto amato Libanese. Un’attore polivalente e ammirevole da ogni punto di vista, con una grande umanità ed un talento esclusivo per il mondo dello spettacolo.

Qui sotto potete trovare una piccola anteprima di ciò che vedrete nei prossimi giorni: