Mobilità, in arrivo l’aumento delle strisce blu e pedaggio anti traffico

0
Mobilità
www.il salvagente.it

Aumento dei parcheggi a pagamento del 22%, strisce blu fino a 3 euro, pedaggio per accedere alle aree semicentrali della città. Incentivo all’uso dei mezzi pubblici o misure per fare cassa?

Mobilità. Novità e aumenti per chi decide di muoversi a Roma. L’obiettivo della giunta di Virginia Raggi della riduzione del traffico privato, passerà attraverso una revisioni delle tariffe dei parcheggi e l’introduzione del pedaggio per l’accesso alle zone semicentrale della Capitale. Secondo il presidente della Commissione Mobilità, Enrico Stefàno (M5s): “dobbiamo renderci conto che è fisicamente impossibile per tutti usare l’auto e fare quindi in modo che sempre più cittadini lascino l’auto per usare i mezzi pubblici. Le novità potrebbero scattare da gennaio insieme al piano bus e alle nuove regole per la Ztl” – e ha aggiunto: “non si dica che sono misure per fare cassa”.

Strisce blu, le novità

Le nuove tariffe non sono ancora state approvate dall’Assemblea Capitolina, ma se si dovesse arrivare al raggiungimenti dell’obiettivo i cambiamenti saranno importanti. Gli stalli a pagamento passeranno da 75.820 a circa 93.000, un aumento del 22%. La revisione delle aree di sosta partirà dalla divisione del territorio del Piano generale del Traffico Urbano varato dalla giunta di Ignazio Marino, che ha portato alla divisione della città in sei zone.

Enrico Stefàno
www.enricostefano.org

La nuova sosta nella zona 1 Ztl-centro passerà da 1,2 a 3 euro l’ora, mentre all’interno delle mura Aureliane salirà da 1 a 2 euro. Nella zona 2 il prezzo salirà da 1 a 1,5 euro, mentre nelle zone 3, 4, 5 e 6 (attualmente le strisce blu non sono presenti, eccetto l’Eur) la sosta rimarrà 1 euro. E’ prevista inoltre la cancellazione quasi totale dell’abbonamento mensile da 70 euro che si potrà usare solo dalla terza zona in poi. Invariata la tariffa agevolata da 20 centesimi per 15 minuti mentre la tariffa giornaliera da 4 euro sarà applicata dalla zona 3 alla 6. Possibile l’esenzione per alcune zone commerciali, mentre potrebbe essere introdotta una tariffa agevolata nei pressi delle strutture sanitarie.

Al via il pedaggio anti-traffico

E’ già stato dato invece il via libera della Commissione per l’introduzione della cosiddetta congestion charge, una tariffa per accedere alle aree semicentrali della città. A sorvegliare gli ingressi ci sarà un sistema di varchi elettronici come quelli per l’accesso dei bus turistici. Ma non si tratta di misure per fare cassa, Stefàno ha assicurato: “i ricavi derivanti saranno investiti nell’efficientamento del trasporto pubblico, per il quale questa amministrazione si è già attivata da tempo, come dimostrano gli impegni assunti per l’acquisto di 300 nuovi autobus e il recupero di 60 minibus elettrici, fermi da anni nei depositi Atac, che arriveranno il prossimo anno”.