Un militare in servizio si è tolto la vita in un bagno a Barberini

0
Barberini
www.repstatic.it

Un Caporal Maggiore del Reggimento Bersaglieri di Cosenza si è tolto la vita nel bagno di servizio presso la fermata metro Barberini

Morto in servizio – Aveva 29 anni, era originario di Taranto, il militare dell‘Esercito Italiano morto suicida in un bagno della fermata metro Barberini. Era in servizio quando si è svolto il fatto. Il giovane ragazzo faceva parte dell’operazione “Strade Sicure“. Stava sorvegliando l’area metropolitana insieme a due colleghi dalle 7 del mattino. Ad un certo punto il Maggiore si è allontanato per recarsi in bagno (almeno così si evince dalle telecamere di sicurezza installate nella stazione). Si è udito un solo colpo d’arma da fuoco ed i colleghi hanno ritrovato il militare steso a terra ancora con la pistola tra le mani.

Si cerca il movente – Il giovane ragazzo che aveva deciso di servire il suo paese sotto lo stemma dell’Esercito, aveva un figlio ed era sposato. Le motivazioni del gesto sono ancora sotto la lente d’ingrandimento degli inquirenti. Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti i carabinieri del nucleo investigativo e della compagnia Centro che indagano sulla vicenda. Per adesso non sembra esserci un movente.