Måneskin: Da X-Factor a Marlena, una vera rivoluzione musicale al chiaro di luna

0
Måneskin

La band rivelazione di X-Factor 2017 dopo il secondo posto nel talent ha trionfato nelle classifiche e al botteghino, incanalando un successo dopo l’altro. Da qualche giorno è uscito il loro primo album, un’ulteriore trionfo per la giovanissima band romana pronta a scalare ancora le classifiche.

Tutto è cominciato da Chosen, da quell’inedito presentato durante la scorsa edizione di X-Factor che ha infiammato il pubblico. Da lì in poi è iniziato il percorso in discesa della giovane band di Monteverde. Nonostante il secondo posto conquistato al talent, i Måneskin hanno letteralmente sbalordito la critica e il pubblico, diventando la band rivelazione del 2017.

MANESKIN: VINCE CHI PIÙ CI CREDE

Lontani dalle telecamere i quattro ragazzi si sono riuniti ancora tra le mura di Roma, esattamente a casa di Victoria, la bassista della band, dove hanno avuto la possibilità di registrare nuovi pezzi e proseguire i loro lavori. Il 23 Marzo 2018 esce un’altro loro brano, “Morirò da Re”. La potenza rock di questo nuovo pezzo li catapulta ancora nella parte più alta della classifica, spegnendo ogni critica su chi li vedeva solo come un fuoco di paglia. Invece loro, Damiano, Victoria, Thomas e Ethan, questo fuoco lo hanno acceso con intraprendenza e coraggio, restando uniti e lavorando interamente da soli su musiche e testi. La loro energia e la loro dolcissima arroganza ha conquistato i cuori e le orecchi di moltissimi giovani e non solo, allargando il loro target di pubblico oltre gli adolescenti, arrivando anche alle vecchie generazioni.

Si, perché questi ragazzi hanno sorpreso davvero tutti, a partire da Manuel Agnelli che gli ha dato la sua benedizione consacrandoli come vera sorpresa musicale. Soprattutto perché questi “pischelli”, come si direbbe a Roma, hanno tutti più o meno 18 anni e nonostante questo sembrano già pronti per abbattere ogni record e per calcare i palchi di tutta Italia.

Dopo “Morirò da Re“, i ragazzi continuano alla lavorazione del loro primo album, condividendo ogni loro progresso e ogni giorno di lavoro sui social, specie su Instagram, dove la band è molto attiva, specialmente con la giovane bassista Victoria che gestisce anche la pagina ufficiale del gruppo.

MARLENA, L’ANIMA ESPLOSIVA DEI MÅNESKIN

L’adrenalina sale. I concerti dopo l’uscita da X-Factor sono andati sold out dopo appena 6 ore, costringendo i Måneskin a raddoppiare molte date in diverse città. Il successo non si è fermato, come preannunciavano molti, dopo il talent e dopo i primi concerti. Lo dimostra l’uscita del secondo brano “Torna a casa” che anticipa l’attesissimo album, un brano struggente, commovente, intenso e passionale, che richiama ancora una volta la figura di Marlena, citata già nel brano “Morirò da Re” e ora protagonista di questo profondissimo brano.

Marlena non è altro che la Venere del gruppo – dichiara il frontman Damianola personificazione della libertà, della creatività e della vita che contraddistingue la nostra musica” 

Il brano è una ballata intensa, che ha delle sfaccettature moderne ma anche delle parti classiche. Il significato del teso gira ancora una volta intorno all’amore. Si parla infatti di una separazione tra due persone che si amano, in particolare è lo sfogo dell’uomo per aver perso la sua musa ispiratrice. La svolta però arriva nella parte finale, in cui la donna ascolterà le preghiere e tornerà da lui.

Måneskin

La canzone, uscita il 28 Settembre, ha scalato immediatamente le classifiche piazzandosi al primo posto in pochissime ore e restandoci inchiodata per ben 3 settimane. Non solo, il brano si è aggiudicato in sole tre settimane disco d’oro e successivamente il disco di platino prendendosi anche il primo posto dei singoli più venduti nella classifica FIMI, dove sono al comando ancora oggi.

LA VITA È PIÙ BELLA CON IL BALLO DELLA VITA

Un successo pazzesco e sorprendente per la band romana, che completa la sua strabiliante escalation con l’uscita del primo album il 26 Ottobre, “Il Ballo della Vita”. L’album, oltre ai due brani già famosissimi “Morirò da Re” e “Torna a casa”, contiene altre 10 tracce variegate, coinvolgenti e profonde, elettrizzanti e intense, un mix completo di rock, funky e pop.

Il filo conduttore è sempre Marlena, la venere indiscussa, che si muove fra le righe e le note di tutte le canzoni dell’album. I testi, sia in italiano che in inglese, sono il frutto delle diverse ispirazioni che hanno accompagnato la vita artistica della band in questo intensissimo ultimo anno. Un mix perfetto di generi musicali, dal neomelodico al rock , dalla canzone d’amore alla trasgressione, dalla tempesta alla quiete, tutto questo è Måneskin.

Måneskin

DAL CHIARO DI LUNA FINO A RAGGIUNGERE LE STELLE

Per scrivere questo primo lavoro i ragazzi si sono rinchiusi due mesi da soli, in una casa in provincia di Pavia, con studio annesso. Ma le sorprese non finiscono qui, perché contemporaneamente all’uscita dell’album viene annunciata anche l’uscita di un Docu-film sul loro percorso fin dagli inizi, dalle improvvisate a Via del Corso, dove la band si esibiva nel tempo libero, fino all’ingresso a X-Factor e il successivo exploit della band concluso con il live al Forum di Assiago. Una racconto intimo e divertente della crescita di questi eccentrici ragazzi, arrogantemente belli, irriverenti, ironici e molto uniti.

Questo un estratto del documentario proiettato in alcuni cinema d’Italia:

La grazia della giovane età e i numeri da grandi star. È questo il meraviglioso paradosso dei Måneskin, nati sotto il chiaro di Luna e ora pronti a raggiungere le stelle.

Si, perché loro non vogliono più fermarsi e lo hanno detto chiaramente a chi pensava fossero solo dei ragazzini scalmanati, dimostrandolo con i grandi numeri. 40 date sold out, oltre 60 milioni di views su YouTube, più di 75 milioni di streaming su Spotify. Nient’altro da aggiungere, se non altre mille canzoni di questa strepitosa e innovativa band, profumo di vita e ventata di aria nuova all’interno della musica italiana.