La Roma torna alla vittoria grazie al primo gol di Under

0
roma

Al Bentegodi finisce 0-1 per i giallorossi che sbloccano il match dopo solo 45 secondi grazie al turco Cenzig Under. Ora la Champions è a -1.

roma

La Roma vince di misura contro il Verona nell’anticipo della 23a giornata di Serie A alle 12:30 grazie al gran sinistro di Cenzig Under che sblocca la gara dopo soli 45 secondi. Una vittoria fondamentale per il morale e per la classifica, specie dopo l’ennesimo pareggio dell’Inter e l’1-1 anche della Sampdoria, distaccando i doriani di qualche punto. In attesa del posticipo di stasera della Lazio contro l’altra genoana, la squadra di Di Francesco si porta a -1 dal quarto posto, che vuol dire Champions League, occupato proprio dall’Inter del vecchio Spalletti.

IL MATCH

roma

La partita si mette subito in discesa per i giallorossi, che dopo appena 45 secondi si portano in vantaggio grazie al primo gol in maglia giallorossa del turco Cenzig Under, preferito a sorpresa a Perotti. Dopo un’azione convulsa poco dietro l’area di rigore, il giovane turco recupera palla, salta due giocatori in velocità e lascia partire un sinistro potentissimo che lascia immobile il portiere Nicolas. Per tutta la prima mezz’ora la Roma domina il gioco, creando ottime palle gol non sfruttate soprattutto da Dzeko che si divora in almeno due occasioni il gol del 2-0. Complice anche un Verona poco attento in difesa e per nulla in partita per tutto il primo tempo, rientrando negli spogliatoi con l’unico tiro in porta del nuovo arrivato Ryder Matos.

ROSSO PER PELLEGRINI, LA ROMA SPRECA MA VINCE

roma
www.lapresse.it

Riprende il match e subito la Roma si complica la vita da sola. Pellegrini stende ingenuamente Matos in velocità e lascia i suoi compagni in 10. Siamo al 51′ e la Roma dovrà affrontare tutto il secondo tempo in inferiorità numerica. La fortuna è che il Verona non si dimostra la stessa squadra che una settimana fa ha steso la Fiorentina al Franchi per 4 a 1, e non mette mai veramente in difficoltà Alisson, se non in un occasione con il giovane Petkovic. Anzi, i veneti servono su un piatto d’argento la palla del 2 a 0 alla Roma, colpa di un’ingenuità dell’estremo difensore Nicolas, che nel rinvio serve la palla sui piedi di Dzeko, che da pochi passi si fa ipnotizzare comunque dal portiere gialloblu che riesce cosi a farsi perdonare del clamoroso errore che poteva chiudere il match. La partita diventa più spigolosa e meno spettacolare, i giallorossi si difendono con ordine senza concedere nulla agli avversari in superiorità numerica, ma che perdono però l’allenatore Pecchia, espulso per proteste al 73′. La partita non si smuove, poi quasi allo scadere Defrel serve Strootman che da solo davanti al portiere sbaglia clamorosamente il raddoppio. roma

È l’ultima occasione di un match spento e povero di emozioni, ma che regala tre punti importantissimi alla squadra di Di Francesco, che non vinceva da 6 partite, ovvero dal lontano 6 Dicembre. I giallorossi si portano cosi a un solo punto dall’Inter, riassaporando la Champions, la stessa che tra una settimana la vedrà protagonista nel turno d’andata degli ottavi di finale contro gli ucraini dello Shaktar Donetsk per una partita che sa già di test decisivo. Intanto ora testa al Benevento, che domenica sarà ospite all’Olimpico.