L’incubo buche continua. Sulla Salaria veri e propri crateri

0
incubo
www.gazzettadelsud.it

Una “buca killer” di 40 centimetri ha danneggiato circa 50 auto che stavano percorrendo nella serata di ieri la Salaria. Ricomincia l’incubo delle buche sulle strade romana

A seguito del maltempo della giornata di ieri, si sono aperte sulla Salaria una serie di buche che hanno creato notevoli disagi. Soprattutto la ormai rinominata buca killer, apertasi all’altezza della motorizzazione, è riuscita a squarciare le gomme delle auto e a farne saltare le borchie. Un vero e proprio incubo per gli automobilisti. Per fortuna non ci sono stati feriti, ma l’animo degli automobilisti era al dir poco alterato poiché bloccati in fila per molto tempo.

incubo
deejay.it

L’intervento delle forze dell’ordine

Allertata da una vera e propria rivolta che stava per scatenarsi in strada, la polizia ha raggiunto i malcapitati esasperati per la fila sempre più lunga e preoccupati per la mancata messa in sicurezza della strada. Sul posto sono poi arrivati anche i Carabinieri. Secondo la testimonianza di una cittadina, la buca si era già aperta nel primo pomeriggio di ieri, ma nessuno ha provveduto a sistemarla o quanto meno a segnalarne la presenza sulla strada.

incubo
leggo.it

Provvedimenti in corso

Gli addetti della Polizia di Roma Capitale, nella giornata di oggi, sono impegnati nel monitoraggio delle condizioni del manto stradale. Secondo quanto si apprende dal Comando dei vigili, la buca già ieri in tarda serata era stata chiusa. Al momento tutti i gruppi della Polizia locale risultano impegnati per tenere sotto controllo la situazione ed evitare un altro spiacevole incidente come quello verificatosi ieri sera.

Purtroppo la questione delle buche continua ad essere persistente nella realtà romana, passando da una media di 16 buche all’anno registrate fino al 2008, con un picco di 104 solo nel 2013. Attualmente le voragini aperte sulle strade di Roma nei primi mesi del 2018 sono arrivate a 44. I quartieri più colpiti sono Tuscolano, Prenestino e Tiburtino, ma anche nel centro storico la strada rischia il cedimento all’Aventino. Più sicura la parte ovest della città che, tuttavia, presenta rischi nei quartieri Portuense e Gianicolense.