Huawei porta a Roma il Mate 20 Pro. Sarà vera rivoluzione?

0
Mate
Foto di Battaglia Emanuele

Grazie ad un evento in collaborazione con HDblog, Huawei ha presentato al pubblico italiano il nuovissimo Mate 20 Pro. Si Top, ma…

In questi giorni in rete non si parla d’altro. L’intera comunità geek è presa da ragionamenti, recensioni e prime conclusioni su uno dei dispositivi effettivamente più affascinanti del mondo tech: stiamo parlando del Huawei Mate 20 Pro. Presentato qualche giorno fa a Londra, grazie ad HDblog abbiamo avuto la possibilità di toccarlo in anteprima. In un evento tenutosi venerdì presso il White Rabbit di via Spalato; tra cocktail, un’atmosfera soffusa e il fantastico supporto dei ragazzi de “l’informazione in alta definizione“, si è alzato il sipario sul nuovissimo top di gamma cinese. Un dispositivo veramente completo, dalla scheda tecnica invidiabile e l’estetica ragionata.

Dalla tecnica alla tacca

6,39” Oled QHD+, ben due NPU, 6GB di RAM e 128 di ROM. Quattro fotocamere, rispettivamente da 40, 8 (teleobiettivo), 20 (grandangolo) e 24 (anteriore) megapixel. Batteria da 4200 mAh e impermealbile, con certificazzione IP68. Scelte coraggiose in un corpo, in metallo e vetro spazzolati, di appena 189 grammi. Sblocco del volto in 3D, fluidità assicurata dal nuovissimo Kirin 980 e ripulita totale lato software grazie alla EMUI 9.0, estremamente curata e stabilizzata. Tutti fattori woow,ma cosa manca? Innanzitutto rimane la ‘tacca’; eh si, l’azienda cinese non è ancora riuscita a liberarsi del notch, a causa dei troppi sensori inseriti nella parte alta del display.

I video in 4K non sono a 60fps e il nuovo lettore d’impronte sotto il display risulta pastoso. Per non parlare di alcuni video che girano online sulle presunte imprecisioni del nuovo sblocco col viso.

Tanto marketing per molta sostanza

Nella sua prima uscita in Italia, lo smartphone ci è piaciuto; bello, aggressivo e con quel fattore pro che lo allinea al mercato degli attuali top di gamma. Huawei continua quindi ad innovare, inserendo novità ingegneristiche ed estetiche e puntando molto al rapporto con la clientela. Molto grande la famiglia Mate, che insieme al 20 Pro porta con se i modelli 20, 20 LITE e 20 X (che però non arriverà in Italia). Grandi scelte per una grande società che punta oramai a raggiungere le vette più alte del mercato tech.

Mate
Tutta la famiglia Mate