Empoli-Roma 0 a 2: I giallorossi espugnano a fatica il Castellani

0
Roma

Il primo gol di Nzonzi e il raddoppio di Dzeko consegnano la vittoria alla squadra di Di Francesco. Caputo sbaglia un rigore sullo 0 a 1.

La Roma batte l’Empoli e scaccia definitivamente la crisi prima della sosta. Al Castellani però i giallorossi faticano a chiudere il match e rischiano più volte di farsi raggiungere dagli avversari dopo il vantaggio iniziale di Nzonzi (primo gol per lui con la maglia giallorossa) come nell’occasione del rigore concesso ai toscani, sbagliato clamorosamente da Ciccio Caputo. Alla fine arriva il raddoppio di Dzeko, che fa tirare un sospiro di sollievo alla squadra mantenendo saldo il vantaggio fino allo scadere. La Roma ora è momentaneamente al terzo posto a 14 punti, ma potrà trascorrere la sosta con più serenità.

Roma
www.ilromanista.it

NZONZI SI SBLOCCA, I DUE “PELLEGRINI” SI CONFERMANO

Di Francesco conferma il solido 4-2-3-1 con Nzonzi e De Rossi che recupera sulla mediana. In difesa spazio a Santon e Luca Pellegrini sulle fasce (meritato riposo per l’inesauribile Kolarov), mentre davanti torna El Shaarawy al fianco di un Pellegrini in ottima forma e Under sulla destra. Davanti a tutti il solito Dzeko. L’Empoli dell’ex Andreazzoli si presenta con il 4-3-2-1, aggiungendo un centrocampista in più, Bennacer, per dare più densità in mezzo al campo, lasciando fuori la punta La Gumina. Inizio molto equilibrato che vede le due squadre studiarsi a vicenda senza spingere troppo l’acceleratore, mantenendo un ottimo palleggio per 20 minuti.

Roma

Una prima occasione arriva dai piedi di Under che lascia partire un sinistro da lunga distanza, ma Terracciano mette in corner. Al 24′ poi è Lorenzo Pellegrini a preoccupare la difesa toscana. Il centrocampista romano se ne va in progressione sulla fascia seminando di forza Capezzi, mette la palla al centro per Dzeko che spizza la palla che arriva sui piedi di Under, ma il turco colpisce sfortunatamente la schiena del compagno bosniaco e manda a lato. I giallorossi ora sono in controllo, mentre l’Empoli spreca anche quelle pochissime occasioni create, la più pericolosa con Capezzi dopo un’incredibile tre contro uno. E così, come si suol dire, gol mangiato, gol subito.

Roma

La Roma continua il pressing e al 36′ sblocca la partita. Punizione dalla trequarti, Lorenzo Pellegrini crossa al centro e Nzonzi di testa fa 1 a 0. Per il francese è il primo gol in maglia giallorossa. La Roma è in vantaggio ma l’Empoli non si spaventa e lotta fino al duplice fischio dell’arbitro.

L’EMPOLI METTE PAURA ALLA ROMA, DZEKO CHIUDE ANCORA I CONTI

La ripresa parte subito forte a differenza della prima frazione. Prima Under sfiora in corsa il 2 a 0, poi Luca Pellegrini atterra Krunic, Bennacer calcia bene la punizione ma il settimo palo della stagione per l’Empoli evita il pareggio.

Al 55′ un calcio d’angolo viene deviato maldestramente ancora da Luca Pellegrini, la palla carambola sul braccio di Under e l’arbitro, dopo aver consultato il Var, concede il calcio di rigore. Dagli undici metri si presenta il solito Ciccio Caputo, ma stavolta il centravanti calcia malissimo e spara alto sopra la traversa sprecando la miglior occasione della partita dell’Empoli.

Roma
www.Corrieredellosport.it                                         

Roma

 

 

 

 

Serataccia per l’attaccante pugliese che poco dopo sbaglia ancora clamorosamente. Un tiro in corsa di Krunic finisce proprio tra i piedi di Caputo, che da ottima posizione spara alle stelle. Non è finita qui, perché al 73′ se ne va in velocità, calcia, ma la palla finisce sull’esterno della rete. La Roma comunque soffre tanto e deve ringraziare solo i ripetuti errori dell’Empoli se è ancora in vantaggio. Cosi DiFra corre ai ripari. Inserisce Cristante al posto di Pellegrini e Juan Jesus al posto di Under, passando cosi alla difesa a tre con Santon e Florenzi (subentrato a Luca Pellegrini) esterni alti.

Roma
www.Corrieredellosport.it

Dall’altra parte invece Andreazzoli inserisce La Gumina per provare a pareggiare un match ancora molto aperto, e proprio l’ex attaccante del Palermo sfiora il gol al 81′, ma il suo diagonale finisce a lato. Alla fine per la Roma interviene ancora Dzeko che mette il risultato in cassaforte. Scambio veloce tra il bosniaco ed El Shaarawy che chiude il triangolo servendo l’attaccante davanti al portiere dove trova il definitivo 2 a 0. La Roma arriva alla sosta con la quarta vittoria consecutiva tra campionato e Champions League, dimenticando Bologna e ritrovando quella compattezza e lucidità figlia della squadra di Di Francesco. Appuntamento all’Olimpico per sabato 20 Ottobre dove la Roma affronterà la Spal.