Daniele De Rossi: dalle scuse sul bus svedese al derby

0
rossi
www.i0.wp.com

Daniele De Rossi, dopo la partita di lunedì si è recato sul bus della nazionale svedese per scusarsi dei fischi ed è ora pronto per affrontare il derby.

Le scuse

Un gesto spontaneo e leale di un campione:così potremmo definire il comportamento di Daniele De Rossi. Il capitano della Roma, a seguito dei fischi del pubblico di San Siro durante l’inno svedese nel pre-partita di Italia-Svezia, è andato  personalmente a porgere le proprie scuse alla squadra svedese. De Rossi, infatti, si è recato sul pullman della nazionale scandinava per porgere le proprie scuse per i fischi incassati. E’ stato un atto di grande umanità e sincerità che va ben oltre la vicenda sportiva che testimonia la grande maturità raggiunta dall’uomo,oltre che dal calciatore.

La dichiarazione

Si è scusato per alcuni dei comportamenti dei giocatori durante il match a Stoccolma e per i fischi dei tifosi durante il nostro inno nazionale nella gara di ritorno. L’atmosfera sul pullman era tipo ‘Wow, sta succedendo davvero?’. E’ stato uno dei momenti più belli da un po’ di tempo a questa parte, davvero. Che razza di gentiluomo! Una persona veramente carina e un vero leader“. Con queste parole Pontus Jansson ha omaggiato il giocatore giallorosso.

Sguardo al derby

Archiviata la triste parentesi dedicata alle nazionali è tempo ora di concentrarsi sull’imminente derby di sabato prossimo. Per De Rossi si tratta di un derby veramente speciale in quanto sarà il primo da capitano della Roma vero e proprio. Già in altre occasioni aveva giocato con la fascia al braccio (trovando anche il gol), ma allora l’effettivo capitano della squadra era ovviamente ancora Francesco Totti. Ora però la situazione è diversa e, a 34 anni, Daniele è pronto per affrontare il match con una determinazione ancora maggiore. La sua leadership, il suo carisma e il suo dinamismo saranno alcune delle fishes sulle quali punterà Eusebio Di Francesco nella stra-cittadina di sabato.

La probabile formazione

De Rossi andrà a formare il tridente di centrocampo con Strootman e Radja Nainggolan. Quest’ultimo,sembra aver recuperato dall’infortunio subito con la nazionale. Qualora non dovesse farcela, pronto Pellegrini. In avanti, invece, Eh Shaarawy e Diego Perotti sono i favoriti per supportare Edin Dzeko, al centro dell’attacco giallorosso. Il prossimo allenamento e la rifinitura di sabato scioglieranno ogni eventuale dubbio.