Quanto costa seguire la propria squadra in Champions League?

0
champions league

Tra poco ritorna lo spettacolo. È indubbio che la Champions League rappresenti, per un tifoso, tutto quello che si possa desiderare

Champions League, stadi pieni, atmosfera meravigliosamente europea, la musichetta che fa drizzare i capelli, la posta in palio sempre altissima e quell’adrenalina derivante dalla decisività di qualsiasi momento. Quando arriva febbraio, la Champions è l’evento più importante. E potersi gustare lo spettacolo lì, in prima fila, allo stadio, allora diventa quasi indispensabile per gli irriducibili. Oltre a essere motivo di orgoglio.

LE CITTA PIÙ COSTOSE

Andare a seguire la propria squadra in trasferta, però, richiede un sacrificio economico. La maggior parte delle volte è superabile, perché l’amore per la propria squadra non è ascrivibile a qualsiasi somma di denaro. Ci sono, però, delle città che richiedono una disponibilità economica più elevata, come dimostra uno studio dettagliato elaborato dalla redazione di Sports Bwin.

champions leagueAlloggiare a Basilea in Svizzera, ad esempio, richiede una media di 182€, mentre in media per mangiare abbiamo un costo di €16. Il biglietto minimo per la partita è tendenzialmente basso, ma in generale, spostarsi per un match in svizzera costa circa €292.

Ancora di più se vogliamo andare a Montecarlo, la patria del lusso. Seppur il costo dell’alloggio sia mediamente minore della Svizzera (circa 176€), andare in un ristorante è molto più caro (in media €55). In totale, ci troviamo sui 314 euro.

Le trasferte più costose, però, sono quelle “fuori mano”, quando la squadra di casa non si trova nelle immediate vicinanze, geograficamente parlando. Il costo della vita in Russia e in Azerbaijan, per esempio, è molto basso, ma se la vostra squadra del cuore gioca a Baku contro il Qarabag o a Mosca, con Spartak e CSKA, volare fin lì costerà un occhio dalla testa, e cioè rispettivamente €344 o €422.

ROMA PIÙ ECONOMICA DI DONETSK

champions leagueI tifosi della Roma dovranno spostarsi in Ucraina, visto che i giallorossi affronteranno lo Shaktar Donetsk a Kharkiv. Non considerando i costi del volo, – che dipendono, ovviamente, da aeroporto di partenza e data -, la trasferta in Ucraina, in media, costerebbe circa 45 euro, visto che la spesa per il cibo è molto economica (si tratta di circa 4 euro).

Meno lo è, invece, Roma, quindi i tifosi ucraini dovranno sborsare qualcosa in più rispetto a quelli che partiranno dalla Capitale. La cifra totale che, mediamente, verrebbe spesa in Ucraina, è infatti coperta quasi esclusivamente dal costo minimo del biglietto per entrare all’Olimpico (39 euro). Aggiungiamo i 37 dell’alloggio e i 21 circa che vengono spesi per un pasto e arriviamo a circa 100 euro, più del doppio rispetto agli ucraini, che dovrebbero poi, ovviamente, volare anche da Donetsk a Roma.

Non un prezzo che possa mandare sul lastrico una famiglia, ma sicuramente un sacrificio. Ma d’altronde, per la propria squadra, si potrebbe fare questo e anche tanto altro.