Run for Parkinson’s: correre contro questo male

0
Parkinson
Fonte: run4parkinson.org

La manifestazione di sensibilizzazione sul Parkinson, con ben ventisette città italiane coinvolte, ritorna nei mesi di aprile e maggio

Run for Parkinson’s, il più importante evento di sensibilizzazione sul Parkinson, ritorna anche quest’anno in ben dieci nazioni nel mondo, compreso il nostro Paese. Nella scorsa edizione italiana ci sono stati 50.000 iscritti che hanno percorso ben  380.000 km. Anche quest’anno, nei mesi di aprile (nel quale ricorre la Giornata Mondiale dedicata al Parkinson) e di maggio, la corsa ritorna dando la possibilità a chiunque di compiere questo gesto simbolico: a partire dai pazienti, che in prima persona vivono le difficoltà di questa malattia fino ai loro amici e parenti, ma anche a chiunque voglia portare la sua testimonianza correndo almeno un tratto del percorso.

Si tratta del più grande evento al mondo ed in Italia dedicato a questa malattia, promosso nel nostro Paese dall’associazione Italia Run for Parkinson’s in collaborazione con decine di associazioni operanti sui territori ed il supporto di AbbVie.

Parkinson
fonte: lazionauta.it

La vita del malato di Parkinson e quella della sua famiglia si trasformano in una maratona piena di ostacoli ma questa maratona può risultare meno gravosa con l’aiuto di altre persone o istituzioni“. Da questa metafora nacque l’idea della corsa “a beneficio dei parkinsoniani e delle loro famiglie”, iniziativa promossa per la prima volta nel 2010 in Spagna e giunta in Italia nel 2011 , con due grandi eventi tenutisi a Milano e Venezia. Nel corso degli anni i numeri della manifestazione e le città partecipanti sono andati crescendo, a testimonianza del fatto che il Parkinson non si ferma, così come la corsa delle persone che si schierano simbolicamente contro questo male.

Il Parkinson è una malattia neurodegenerativa, ad evoluzione lenta ma progressiva, che coinvolge principalmente le funzioni del controllo dei movimenti e dell’equilibrio. La malattia fa parte di un gruppo di patologie definite “disordini del movimento” e tra queste è la più frequente. I sintomi del Parkinson sono noti da migliaia di anni: una prima descrizione sarebbe stata trovata in uno scritto di medicina indiana risalente al 5.000 a.c. ed un’altra in un documento cinese risalente a 2.500 anni fa. Il nome è legato però a James Parkinson, farmacista e chirurgo londinese del XIX secolo, che per primo descrisse gran parte dei sintomi della malattia in un famoso libretto, il “Trattato sulla paralisi agitante”. La malattia è presente in tutto il mondo e in tutti i gruppi etnici. Si riscontra in entrambi i sessi, con una lieve prevalenza in quello maschile. L’età media di esordio è intorno ai 58-60 anni, ma una percentuale del 5 % può presentare un esordio giovanile tra i 21 ed i 40 anni. Prima dei 20 anni è estremamente rara. Sopra i 60 anni colpisce 1-2% della popolazione, mentre la percentuale sale al 3-5% quando l’età è superiore agli 85.

Domenica 17 aprile saranno coinvolte le città di Roma e Milano. L’edizione romana sarà organizzata dall’Associazione WeAreParky ONLUS insieme a Parkinzone ONLUS e si svolgerà a Villa Doria Pamphili. Il programma prevede differenti turni di run:

Run #1: passeggiata/caccia al tesoro di 1,5 Km circa (riservata a parky e loro accompagnatori) – gratuita.

Run #2: fondo di 5 Km (aperta a tutti) – partecipazione € 10,00 con partenza alle ore 10:30.

Run #3: passeggiata in bicicletta a piccoli gruppi con staff (aperta a tutti) – gratuita.

Run #4: fondo di 5 Km (aperta a tutti) – partecipazione € 10,00 con partenza alle ore 15:30.

I vari turni avranno partenza e arrivo nel Parky Village, spazio che sarà allestito all’interno della villa e dedicato ai pazienti ma anche a parenti, amici e tutti coloro che vorranno aderire all’inizativa. Quest’area inoltre ospiterà la Direzione Organizzativa, la base operativa, un’area ristoro biologica ed un’unità medica.

Per ulteriori informazioni si può visitare il sito ufficiale del Run for Parkinson’s.