A Tallinn trasporti gratis, a Roma Class Action contro Atac

0
Action
www.tam.co.za

Mentre a Tallinn il trasporto pubblico è diventato gratuito per tutti i residenti, a Roma i problemi continuano. Class Action contro Atac e domani sciopero

Nella capitale dell’Estonia, a Tallinn, il trasporto pubblico è diventato gratuito per tutti i residenti. A Roma i problemi di mobilità pubblica e a pagamento continuano. Il servizio si è negli anni progressivamente ridotto ed i livelli di qualità previsti non sono stati raggiunti né per le linee di autobus né per le metropolitane. Altroconsumo annuncia una class action contro Atac e lancia un appello ai pendolari.

In questi giorni l’associazione di consumatori Altroconsumo sta inviando una lettera a 250.000 cittadini romani

L’obiettivo è promuovere una class action nei confronti di Atac, la società che gestisce il trasporto pubblico nella capitale. Chi è stato abbonato Atac tra il 2015 e il 2017 potrà provare a chiedere la restituzione di metà del costo dell’abbonamento per un totale di 375 euro. “Lo stato di insicurezza, l’inefficienza e l’inadeguatezza del trasporto pubblico locale gestito da Atac sono sotto gli occhi di tutti” – denuncia Altroconsumo – “non sono stati rispettati i livelli previsti nei contratti di servizio stipulati con Roma Capitale e con la Regione Lazio (per il TPL ferroviario sulle linee ex concesse)”.

Action
roma.corriere.it

Altroconsumo sta raccogliendo le pre-adesioni

“Si chiede al giudice – afferma Altroconsumo – di accertare la responsabilità dell’azienda sia per inadempimento alle obbligazioni derivanti dai contratti di servizio pubblico e di trasporto, data la mancata erogazione di servizi secondo gli standard di qualità e quantità stabiliti, sia per pratica commerciale scorretta, con la mancata informazione sull’impossibilità di erogare i servizi di mobilità programmata e di garantire il livello di qualità concordato nei contratti di servizio”.

La svolta in Estonia

Action
Pixabay

In Estonia, dopo un referendum, i 450mila cittadini hanno risposto positivamente alla decisione. Le 70 linee di autobus, le cinque di filobus e i quattro tram saranno liberamente accessibili a chi ha la residenza. Per dimostrarlo occorrerà acquistare una carta verde da due euro e portarsi sempre dietro un documento d’identità.

Domani, venerdì 8 giugno, ennesimo sciopero

Action
teleambiente.it

Previsto per domani, venerdì 8 giugno uno sciopero di 4 ore nella Capitale. I possibili disagi saranno previsti dalle 8.30 alle 12.30. Lo sciopero interesserà bus, tram, metropolitane e ferrovie gestite dall’Atac. Coinvolte anche le linee bus periferiche gestite dalla Roma Tpl.