Bruxelles: Renzi, serve una strategia lucida e razionale

0

Tre attentati contemporanei hanno piegato Bruxelles, il premier Renzi interviene sugli attacchi e porge le condoglianze al popolo belga

A seguito del tragico attentato di ieri di Bruxelles il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, apre così il suo discorso a Palazzo Chigi: «Di fronte a questi attacchi non ci sono colori o partiti da difendere. Non è il tempo degli sciacalli ma non è neanche il tempo delle colombe», e continua «Non sfugge il significato simbolico di questo attacco. Gli attentati si sono verificati a qualche centinaio di metri dal luogo dove si riuniscono i capi di Stato e di governo Ue. A qualche centinaio di metri dalle sedi delle istituzioni europee. Hanno colpito il Belgio, ma hanno colpito la capitale dell’Ue». Parole dure che contengono l’amarezza e lo sconforto per il riproporsi di un «copione triste», prosecuzione di una serie di attacchi da parte degli integralisti dell’Isis che nBruxelles: Renzi, serve una strategia lucida e razionaleon sembrano volersi arrestare.

Ma il Premier incalza: «Non è il momento delle reazioni impulsive», «la rabbia serve e manterremo tutta quella necessaria, ma il disgusto deve portarci a una strategia lucida e razionale. Servirà tempo, mesi o forse anni. Chi promette oggi soluzioni miracolistiche non si rende conto della sua superficialità. Chi urla “chiudiamo le frontiere”, non si rende conto che il nemico è già dentro».

Intanto Renzi auspica un coordinamento delle forze di polizia e dei servizi: «L’Italia ha un’esperienza, aihme, da offrire. Le forze di polizia italiane hanno affrontato la mafia, il terrorismo, il brigatismo», proseguendo che l’Europa insieme debba fare di più, proponendo così “un progetto di sicurezza senza tregua, per difendere le vite dei nostri connazionali europei. L’Ue vada fino in fondo questa volta: serve una struttura unitaria. I servizi segreti lavorino insieme per sconfiggere il terrorismo».

Al termine della conferenza Renzi cerca di infondere sicurezza e porge le sue condoglianze al popolo belga: «L’Europa sconfiggeimagerà il terrorismo jihadista così come l’Italia ha sconfitto il terrorismo»,«A nome dell’Italia porgo il cordoglio fraterno al popolo belga per il terribile attentato, i nostri paesi sono uniti da un rapporto storico di profonda amicizia e le lacrime di oggi ci rendono se possibile più vicini.»