Borseggi su autobus: fermati 4 specialisti romeni

0
borseggi

Borseggi a raffica sui bus ATAC della capitale, blitz dei Carabinieri e arrestati 4 cittadini romeni tra i 28 e i 57 anni, tutti con precedenti penali

IL FATTO- Blitz dei Carabinieri per arginare la raffica di borseggi sugli autobus della capitale. I Carabinieri hanno arrestato 4 cittadini di nazionalità romena, tra i 28 e i 57 anni, che erano entrati in azione sulla linea 916, all’altezza della fermata di Largo Torre Argentina. I borseggiatori erano tutti domiciliati in Via di Villa Bonelli ed avevano tutti precedenti legali specifici.

COLTI SUL FATTO- La banda è stata colta in flagranza di reato mentre aveva accerchiato un turista americano e gli avevano abilmente sottratto il telefono cellulare, avvicinandosi a lui in prossimità della fermata. I Carabinieri, in abiti civili, hanno osservato la scena fino al compimento del reato per poi intervenire immediatamente, arrestando il quartetto e recuperando la refurtiva. I borseggiatori sono stati presi in custodia e chiusi nelle celle della caserma, dove attendono il processo per rito direttissimo.

IN CALO I FURTI A ROMA TERMINI- Una nota positiva è emersa dai dossier della Polizia Ferroviara del Lazio: A causa dell’aumento dei controlli, nelle stazioni di Roma sono diminuiti il numero di furti e le rapine. Secondo i dati raccolti, sono state identificate il 49 per cento di persone in più rispetto al 2015, con 258 arresti e 1248 denuncie. I furti, gli scippi e le rapine all’interno delle stazioni risultano in notevole calo, grazie anche all’installazione di barriere di accesso ai binari e all’impiego di un numero elevato di uomini impiegati nei servizi di vigilanza presso gli scali ferrioviari e nei servizi antiborseggio, effettuati in borghese