Animali in piazza San Pietro per la tradizionale benedizione

0
animali
Foto di Simona Schembri

Questa mattina a San Pietro il mondo degli allevatori si è incontrato per celebrare la festa del protettore degli animali Sant’Antonio abate

animali
Foto di Simona Schembri

La Giornata dell’Allevatore, promossa dall’Associazione Italiana Allevatori (AIA) e dalla Coldiretti, ha trasformato questa mattina piazza San Pietro in una stalla a cielo aperto.

Gli animali

Presente una gran varietà di animali: bovini, maiali, cavalli, asini, pecore, capre, conigli, oche, anatre, galline, nonché alcune delle razze più rare e curiose che sono state salvate dall’estinzione grazie alla passione degli allevatori. Portati in piazza anche alcuni animali provenienti dalle zone terremotate del Centro Italia.

Ringraziamenti

animali
Foto di Simona Schembri

Dopo la Santa Messa nella basilica vaticana, il presidente A.I.A. Roberto Nocentini ha ribadito l’importanza del ruolo degli allevatori. Essendo inoltre il 2018 l’anno del cibo italiano, Nocentini ha sottolineato il fatto che una gran parte del cibo deriva dalla zootecnia. Basti pensare al latte, alla carne, nonchè a tutti i derivati. Fondamentale dunque che il cibo sia sicuro, con tracciabilità certificata.

Subito dopo, il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo ha specificato che la tutela delle razze in via di estinzione è un risultato ottenuto grazie alla sapiente opera di circa 40mila agricoltori. Proprio loro sono i custodi che, dopo secoli di abbandono, negli ultimi anni si sono profondamente impegnati nel recupero di questo tesoro della nostra biodiversità.

animali
Foto di Simona Schembri

Infine, il Cardinale Angelo Comastri ha impartito la benedizione. Si è poi avvicinato agli animali e ha salutato gli allevatori. Suggestiva la sfilata dei gruppi di cavalli e cavalieri lungo via della Conciliazione con la presenza di Autorità civili e militari.