Vaticano: i primi 5 anni di pontificato di Papa Francesco

0
Francesco
vita.it

Cinque anni di pontificato per Papa Francesco: un pontefice fuori dagli schemi, che ha rivoluzionato la Chiesa con gesti e parole semplici ma sorprendenti, andando controcorrente, ma soprattutto stando vicino alla gente

Oggi, 13 marzo 2018, ricorre il quinto anniversario dell’elezione di Bergoglio a pontefice. Il conclave si era infatti riunito nel 2013, dopo le inaspettate dimissioni del predecessore Benedetto XVI. Un periodo di certo non facile. Anzi, uno dei maggiori momenti di crisi della Chiesa moderna e del mondo. Un pontificato, quello di Papa Francesco, che ha rilanciato la centralità delle periferie, la misericordia, l’attenzione alla famiglia e ai giovani.

Il Papa dei record

Jorge Mario Bergoglio assume il nome di Francesco per la prima volta nella storia della Chiesa. Ma non è l’unico primato. Si tratta anche del primo Papa argentino, primo Papa gesuita, primo Papa ad essere eletto dopo un Papa dimissionario. Insomma un pontificato all’insegna dell’originalità.

Cambiamenti e sfide continue

Innanzitutto Papa Francesco ha scelto di non risiedere nell’appartamento papale, ma in un monolocale di 60 metri quadrati a Casa Santa Marta. Il suo raggio di azione è fin da subito profondo e organico, con la finalità di iniziare e portare a compimento una serie di riforme.  Nel settore delle comunicazioni, in alcuni accorpamenti in Curia, come anche in ambito di trasparenza finanziaria. In cinque anni ha compiuto sette viaggi europei e 23 intercontinentali; ha scritto due encicliche (la Lumen Fidei lasciata in eredità da Ratzinger e la Laudato sii sulla tutela dell’ambiente). Ha presieduto quattro concistori creando 61 cardinali e ha promulgato due esortazioni apostoliche: la Evangelii Gaudium e la dibattuta Amoris Laetitia.

Vicino alla gente

Di Papa Francesco si nota subito la meravigliosa umanità, spontaneità e chiarezza. Non un pontefice di sole parole, ma di fatti concreti che passano prima di tutto attraverso il suo agire. Sono d’altronde in molti a volergli bene e a sentirlo vicino. Basti pensare all’affetto ricevuto per il suo compleanno. Le sfide future si annunciano interessanti: quella dei giovani, con il sinodo indetto per quest’anno, e quella della famiglia, con il prossimo incontro mondiale che si terrà in Irlanda.

Un sincero augurio

Affinché Papa Francesco continui con la sua missione, proiettando nuova luce e sempre nuova speranza verso i problemi del mondo di oggi.