Virginia Raggi rischia il processo per le nomine in Campidoglio

0
virginia raggi
da giornalettismo.com

Il sindaco di Roma, Virginia Raggi, rischia il rinvio a giudizio per le accuse di falso e abuso d’ufficio, per le nomine in Campidoglio di Salvatore Romeo e Renato Marra

Al sindaco Virginia Raggi sarebbe stato notificato il 415 bis, atto che prelude la richiesta di rinvio a giudizio, inoltre la Procura di Roma ha chiuso le indagini, per la questione delle nomine in Campidoglio di Salvatore Romeo e di Renato Marra. Le accuse sarebbero quelle di abuso d’ufficio e di falso, in particolare l’accusa di abuso d’ufficio sarebbe in concorso con Salvatore Romeo, in merito alla sua nomina a capo della segreteria politica, avvenuta lo scorso agosto. Invece l’accusa per falso riguarderebbe la nomina a capo del dipartimento Turismo del Campidoglio di Renato Marra, fratello di Raffaele.

Per l’accusa di abuso d’ufficio la Procura di Roma ha chiesto di archiviare la posizione del sindaco Raggi, mentre il reato è contestato, invece, al fratello, Raffaele, all’epoca capo del personale del sindaco. L’archiviazione per Virginia Raggi è stata chiesta anche per la nomina di Carla Raineri a capo di Gabinetto, incarico da cui si è dimessa circa un mese dopo la nomina. I pm hanno chiesto lo stesso provvedimento anche per l’ex assessore all’ambiente Paola Muraro, per il reato di abuso d’ufficio sull’inchiesta degli impianti di trattamento meccanico biologico dei rifiuti di via di Rocca Cencia e di via Salaria. Tuttavia, per la Muraro, rimangono sempre in piedi le violazioni di alcuni reati ambientali. Infine l’archiviazione è stata richiesta anche per l’indagine sul presunto dossieraggio al presidente dell’assemblea capitolina Marcello De Vito.

paola muraro
da giornalettismo.com

La lettera del sindaco ai cittadini

A un anno dalla sua elezione Virginia Raggi ha scritto una lettera ai cittadini romani, pubblicata ieri sul Messaggero, con la quale ha voluto fare un a sorta di bilancio di questo suo primo anno come sindaco di Roma. “Un anno fa abbiamo iniziato un cammino insieme che sapevamo sarebbe stato pieno di ostacoli e difficoltà ma anche ricco di opportunità di crescita e cambiamento. È una sfida complessa che vinceremo”, ha scritto il sindaco, che ha poi proseguito: “Quest’anno abbiamo posto le basi per questa rivoluzione. E si vedono i primi segnali di un cambio di rotta, nonostante le resistenze di chi si oppone al cambiamento e di coloro che, dopo essere stati causa di molti dei problemi degli ultimi 20 anni, propongono di rimanere immobili”.