Polizia, fermato giovane che tentava di entrare nel Colosseo

0
giovane

È stato inseguito e arrestato dalla Polizia Locale, un giovane di nazionalità polacca, mentre cercava di introdursi nel Colosseo, scavalcando i punti di accesso

AVVISTAMENTO DELL’ UOMO – Nel pomeriggio della giornata di ieri alle 18:30 circa, una pattuglia della Polizia Locale, in servizio anti-abusivismo commerciale nell’area del Colosseo ha notato una persona che entrava nell’Anfiteatro Flavio, nonostante fosse orario di chiusura del sito. L’uomo è stato visto e filmato mentre si arrampicava e scavalcava il perimetro esterno della struttura.

giovane
polizialocale

L’INTERVENTO – Immediatamente, gli agenti del gruppo GSSU, sono entrati nel Colosseo ed hanno iniziato le ricerche assieme agli addetti alla sicurezza. L’uomo è stato sorpreso nella zona del primo anello superiore mentre tentava di calarsi in una delle aree vietate al pubblico. E’ stato subito raggiunto e fermato. Il giovane 23enne era particolarmente agile, esagitato e molto probabilmente sotto l’effetto di qualche sostanza. Inoltre, aveva con sé un “tirapugni” e ha dapprima aggredito due degli addetti alla vigilanza e poi ha tentato di opporre resistenza verso gli agenti della Polizia con sputi e calci.

L’ARRESTO – Infine, dopo una breve colluttazione è stato arrestato e portato presso il comando di via Macedonia. B.K., nato nel 1994 in Polonia e a Roma da qualche tempo, ha continuato a dimenarsi per tutto il tempo dell’ arresto, recando danni al veicolo di servizio e procurandosi diverse ferite. E’ stato, in seguito, portato all’ Ospedale Vannini, sorvegliato da due agenti. Nella mattinata di oggi andrà davanti al giudice per il processo con rito direttissimo. A causa della colluttazione avvenuta con il giovane, due degli uomini della Polizia Locale hanno avuto necessità di medicazioni.