Globe Theatre: presentata la nuova stagione 2017

0
da globetheatreroma.com

Ieri è stata presentata la nuova stagione del Silvano Toti Globe Theatre, anche quest’anno con la direzione artistica di Gigi Proietti, con novità e graditi ritorni

Con l’estate arriva la nuova stagione del Silvano Toti Globe Theatre (link), unico teatro elisabettiano d’Italia, nato nel 2003 all’interno di Villa Borghese, grazie alla Fondazione Silvano Toti, associazione creata dalla famiglia Toti per onorare la memoria di Silvano, mecenate ed imprenditore. La Fondazione intende offrire il proprio contributo alla crescita culturale della città in cui la famiglia Toti è nata ed alla quale si sente legata e riconoscente.

Anche in questa stagione la direzione artistica del Globe Theatre sarà del maestro Gigi Proietti, ed è promossa dall’Assessorato alla Crescita culturale di Roma Capitale con la produzione di Politeama srl e l’organizzazione e comunicazione di Zètema Progetto Cultura.

La stagione 2017

La stagione si apre con TROPPU TRAFFICU PPI NENTI (22 giugno – 2 luglio), adattato da Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale, racconta di alcuni retroscena sulla vita di William Shakespeare. Una serie di coincidenze, infatti, porterebbero a credere che Shakespeare fosse in realtà siciliano e più precisamente un certo Michele Agnolo Florio Crollalanza, che, per sfuggire alle persecuzioni religiose, visse tra Messina, Venezia, Verona, Stratford e Londra. Fu autore di molte tragedie e commedie, alcune delle quali sembrano essere la versione originaria di altre ben note opere attribuite a Shakespeare, come Troppu trafficu ppi nnenti, scritta in messinese, che potrebbe essere l’originale di Troppo rumore per nulla. Lo spettacolo è prodotto in collaborazione con il Teatro della Città – Catania.

globe theatre
da Facebook

Nel mese di luglio, dal 7 al 16, a grande richiesta, torna Gigi Proietti nei panni di EDMUND KEANE, di Raymond FitzSimons. Proietti interpreta il grande attore inglese dell’inizio dell’Ottocento, idolatrato dal pubblico e dalla critica che ne decretarono l’ascesa e, poi, la decadenza. L’uomo è solo nel suo camerino, mentre si trucca e si interroga sulle parole di Shakespeare.

Dal 21 luglio al 6 agosto Daniele Pecci dirige e interpreta l’ENRICO V, uno dei più famosi drammi storici di Shakespeare. Dal 9 al 20 agosto torna, per l’undicesimo anno consecutivo al Globe Theatre, il grande classico SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE, per la regia del compianto Riccardo Cavalli, regista scomparso nell’ottobre 2013. Dal 24 agosto al 10 settembre spazio ad un altro classico shakespeariano: IL MERCANTE DI VENEZIA, con un ambientazione tra l’Ottocento e il Novecento. Infine, dal 15 settembre al 1° ottobre, andrà in scena MACBETH, la tragedia della brama di potere.

Anche quest’anno spazio ad uno spettacolo in lingua originale: dal 5 al 15 ottobre ci sarà MUCH ADO ABOUT NOTHING, Molto rumore per nulla, coprodotto da The Bedouin Shakespeare Company con la regia di Chris Pickles.

Gli appuntamenti speciali della stagione

Il 26 giugno, 10 luglio, 28 agosto e 4 settembre ci saranno i SONETTI D’AMORE, un viaggio tra i più bei versi di William Shakespeare accompagnato dalla buona musica: da Marvin Gaye a Amy Winehouse, da Leonard Cohen ad Alanis Morissette. Inoltre Giovedì 13 luglio, il 18 e 25 settembre e il 9 e 10 ottobre, ci sarà PLAYING SHAKESPEARE, in cui Loredana Scaramella, accompagnata dalla musica del trio William Kemp e da alcuni attori del Globe, conduce gli spettatori alla scoperta del tempo di Shakespeare.

Infine, lunedì 24 e 31 luglio, spazio a IL CANTO DI SHAKESPEARE per la prima volta il Globe Theatre ospiterà un concerto elisabettiano originale con musica e parole. Le musiche saranno eseguite in scena da un ensemble rinascimentale, con strumenti antichi.