Fine settimana al Teatro di Villa Torlonia

0
torlonia
salone della guerra di troia

Venerdì, sabato e domenica dalle 19.00 in poi tre serate all’insegna della musica al teatro di Villa Torlonia

Venerdì 15 settembre

La sera del 15 settembre alle ore 19.30 si terrà nella splendida cornice del Teatro di Villa Torlonia lo spettacolo Musica e rime dall’800 organizzato dall’Associazione di Promozione Sociale “Sinergie”. Protagonista la giovane promessa della musica Viviana Cilano impegnata in un recital pianistico che passerà in rassegna alcuni dei brani di grandi autori come Schumann (Allegro – op.8), Beethoven (Sonata op.110), Tchaikovski (Sonata op. post. 80), intervallati da reading di poesie tratte da autori dell’800 come Puskin, Goethe, Esenin, Ruckert, Heine a cura dell’attore Gabriele Greco.

L’evento sarà introdotto dal regista Giambattista Assanti, che ha diretto, tra gli altri,  il film “Ultima fermata” con Claudia Cardinale.

Sabato 16 settembre

Il musicista Alessandro Conti si esibirà sabato 16 settembre alle ore 19.30 sul palcoscenico del Teatro di Villa Torlonia con un concerto dedicato ai compositori H. Villa Lobos, P. Glass e F. Schubert. Attraverso l’esecuzione di alcuni loro intensi brani il pianista renderà omaggio alla struttura musicale del rondeau (con canonico avvicendamento di refrain e couplet) e agli autori che, più di tutti, ne hanno dettato metamorfosi, alterazioni, distorsioni e deviazioni fantastiche. Tutti e tre i brani in programma, infatti, si articolano secondo questa struttura incarnando una tra le più alte sintesi della forma ciclica, sublimata nel più ispirato dettato poetico. In particolare I Drei Späte Klavierstücke D946 di Schubert, composti sei mesi prima della morte dell’autore, sono tra le musiche più alte che possediamo, in assoluto.

PROGRAMMA:

I. Heitor Villa-Lobos:

Ibericarabe Op. 40

Impressoes seresteiras (Ciclo brasileiro No. 2)

Prelude No. 5

 

II. Philip Glass:

The Poet Acts – Morning Passages (The Hours piano suite, transcription by Micheal Riesman)

Etude No. 12

Etude No. 20

 

III. Franz Schubert:

Drei Späte Klavierstücke D 946

1.                               Allegro assai

2.                               Allegretto

3.                               Allegro

 

Domenica 17 settembre

Sul palco del Teatro di Villa Torlonia andrà in scena domenica 17 settembre alle ore 19.00 lo spettacolo Che grande guerra ideato da Andrea Palmacci e Daniele Scaramella per celebrare il 100° anniversario della Prima Guerra Mondiale. L’evento sarà l’occasione di offrire al pubblico una riflessione sul mondo della composizione contemporanea, che si accompagni alla meditazione e al confronto con la più grande avanguardia del nostro Paese: il Futurismo.

La produzione di un componimento musicale originale sarà affiancata da un libretto costituito da stralci di lettere di giovani soldati dal fronte e di testi di grandi poeti del futurismo e dell’ermetismo: C. Rebora, E. Montale, G. D’Annunzio, G. Pascoli, B. Mussolini, Luigi Boneschi. L’Opera sarà  composta da un Preludio strumentale, 8 scene e Finale mentre l’esecuzione avverrà in forma di Oratorio per Soprano, per Mezzo Soprano, Voce recitante e Ensemble con contemporanea proiezione di video tratti da repertori di documenti storici inerenti la Prima Guerra Mondiale e spezzoni di filmati futuristi. In apertura di spettacolo verrà eseguito il brano Al crepuscolo di G. Verrengia, anche quest’ultimo ispirato alla Grande Guerra.

 

SPIRALE ARMONICA ENSEMBLE

Direttore: Andrea Palmacci

Musica: Daniele Scaramella

Con: Sofya Yuneeva (soprano), Marta Colombo (mezzosoprano), Emanuele Gamba (voce recitante), Annalisa Sorio (flauto), Margherita Ramirez (clarinetto), Marcos Palumbo (sax), Riccardo Pugliese (fisarmonica), Daniele Scaramella (violino), Elisa Pennica (violoncello), Claudio Piselli (percussioni 1), Giuseppe Piraino (percussioni 2), Federica Posta (pianoforte 1), Andrea Feroci (pianoforte 2), Andrea Palmacci (direttore), Emanuele Gamba (regia), Luigi Boneschi (elaborazione testi), Emanuele Gamba (montaggio video)

Le iniziativa sono promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Dipartimento Attività Culturali – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali in collaborazione con l’Associazione di Promozione Sociale “Sinergie”. Coordinamento organizzativo di Zètema Progetto Cultura.