Ultime notizie
Home » Eventi » Pint of Science: La scienza che passa dal Pub
pint of science

Pint of Science: La scienza che passa dal Pub

Finalmente in Italia il Pint of Science, un evento di 3 giorni dove illustri scienziati parleranno delle ultime scoperte, davanti a una buona birra

Il Pint of Science è nato da un’idea dei ricercatori Micheal Motskin e Praveen Paul, dell’Imperial College di Londra. Nel 2012, organizzarono una evento chiamato: “Meet the Researchers” nella quale alcuni malati di Parkinson, Alzheimer e altre malattie neurodegenerative potevano visitare i loro laboratori e vedere quale tipo di ricerca facessero.

Dall’entusiasmo con cui è stato accolto quell’evento, nacque il Pint of Science. Il pensiero dei ricercatori fu: “se le persone vogliono entrare nei laboratori e incontrare i ricercatori, perché non portare i ricercatori fuori ad incontrare le persone?”

Così, nel 2013 nacque Pint of Science, che ha portato al grande pubblico alcuni dei più rinomati ricercatori a raccontare il loro lavoro agli amanti della scienza e della birra.

Il format dell’evento, che si è espanso rapidamente in tutto il mondo, prevede il coinvolgimento di tre pub per ogni città, nelle quali verranno affrontati argomenti scientifici diversi suddivisi in sei aree tematiche: Beautiful Mind (neuroscienze, psicologia e psichiatria), Atoms to Galaxies (chimica, fisica e astronomia), Our Body (biologia umana), Planet Earth (scienze della terra, evoluzione e zoologia), Tech Me Out (tecnologia e computer) Social Sciences (legge, storia e scienze politiche).

In italia, oltre 150 ricercatori spiegheranno il loro lavoro nei circa 60 pub in tutta italia. Gli argomenti trattati sono di grande attualità e interesse, presentati con un fare informale e fruibile al grande pubblico, che sarà invitato a partecipare attivamente alle discussioni e appassionarsi alla scienza più facilmente.

Le Serate a Romapint of science

A Roma i ricercatori parleranno per le tre serate in 4 location diverse:  Wishlist Club, Le Mura, Stavio, e RedRum.

Tra gli ospiti Luigi Mancini, astrofisico e ricercatore dell’Università di Tor Vergata, che martedì 16 maggio parlerà di “strani e nuovi mondi e della scoperta di nuovi pianeti extrasolari” presso il Wishlist Club. Sempre al Wishlist Club, mercoledì 17 Francesco Berrilli dell’Università di Tor Vergata discuterà con il pubblico delle caratteristiche, della storia e del futuro prossimo del Sole. Lo stesso giorno Giorgio Manzi, docente di paleoantropologia dell’Università La Sapienza, parlerà invece presso Le Mura di evoluzione umana e della recente scoperta di nuove tracce di ominidi in Tanzania, evidenza che sarà in grado di fornire informazioni sulla biomeccanica della locomozione, sulle dimensioni corporee e sulla variabilità di questi nostri lontani antenati.

Martedì 16 Maggio a Le Mura, Concetta Nostro, prima ricercatrice dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, cercherà di fare luce sul Lato Oscuro dei Terremoti, presentando le più recenti scoperte sul campo e per cercare di fare chiarezza su un fenomeno naturale ancora poco conosciuto.

“Pint of Science risponde alla curiosità delle persone che vogliono conoscere le ultime frontiere della ricerca e dà modo ai ricercatori, che la scienza la fanno tutti i giorni, di raccontarla. Al bar con una birra in mano, in modo divertente, si condividono le scoperte che miglioreranno il nostro futuro”  dice Ilaria Zanardi, responsabile nazionale e Presidente dell’Associazione Culturale Pint Of Science Italia.

“Il successo delle edizioni passate e l’entusiasta partecipazione di pubblico ci hanno chiaramente mostrato la volontà delle persone di essere maggiormente coinvolte nella ricerca scientifica”  commenta Marialba Ventricelli, coordinatrice locale di Pint of Science a Roma “E’ questa consapevolezza, unita ovviamente a un grande amore per la scienza, che ci hanno spinto, anche quest’anno, a mobilitarci per organizzare a Roma il Pint of Science, un’occasione informale e unica per conoscere in prima persona i protagonisti di questo così affascinante settore della conoscenza.”

Pint of Science è organizzato, a livello nazionale, dall’Associazione culturale no-profit ‘Pint of Science Italia ed è realizzato grazie al supporto di INFN (Istituto Nazionale di Fisica Nucleare), Associazione Italiana Sclerosi Multipla (degli Studi di Roma La Sapienza), Istituto Pasteur Italia (Fondazione Cenci Bolognetti), Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF)


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Massimo Maniscalco

Nato nel 1987 ad Ancona, Trasferito a Perugia per l'università dove conosce il mondo delle arti marziali e si laurea in chimica Organica. Appassionato di sport, ma anche di filosofia orientale, scienza e cucina.

Check Also

mercante

Il mercante di Venezia al Globe Theatre

Dal 24 agosto al 10 settembre 2017 alle ore 21.00 andrà in scena al Silvano …