Ultime notizie
Home » Attualità » Emergenza Cinghiali: al vaglio l’ipotesi di sterilizzazione tramite immuno vaccino
cinghiali

Emergenza Cinghiali: al vaglio l’ipotesi di sterilizzazione tramite immuno vaccino

Per contrastare la presenza di cinghiali in città, la giunta Raggi sta vagliando l’ipotesi di sterilizzazione tramite vaccini per controllare la popolazione

Dopo l’avvistamento di un cinghiale libero sul quartiere Aurelio del 1 marzo, e l’incidente mortale costato alla vita un motociclista sulla Cassia, il Campidoglio ha istituito un tavolo tecnico con la Regione Lazio, per proporre soluzioni adeguate al problema.

L’amministrazione comunale sta analizzando l’ipotesi di utilizzare un farmaco per la sterilizzazione dei cinghiali, per ridurne drasticamente la moltiplicazione in città.

L’assessore all’ambiente Montanaro, insieme al presidente della commissione ambiente Diaco, hanno dichiarato al Messaggero: “È nostra intenzione applicare tale progetto alla nostra realtà cittadina, al fine di contrastare questa criticità in modo sostenibile e rispettoso dei diritti degli animali. Nei vari tavoli tecnici è emerso che la Regione Lazio ha acquisito le competenze in materia ma, a fronte di queste, non possiede le adeguate risorse umane ed economiche necessarie alla risoluzione del problema. A seguito di una serie di incontri sul tema, stiamo redigendo una comune procedura di intervento in un tavolo ristretto ai soli soggetti competenti “.

 

Codacons e Coldiretti criticano fortemente la gestione della situazione da parte del Comune di Roma. La Coldiretti ha dichiarato che i numerosi avvistamenti e segnalazioni di cinghiali in città sono “Il risultato della incontrollata proliferazione degli animali in città. Il numero dei cinghiali presenti in italia è praticamente raddopiato. La sicurezza nelle aree rurali e peri-urbane è in pericolo”Il presidente Carlo Rienzi  del Codadons chiede alla procura di “aprire un indagine sull’incidente del 49enne, affinché si verifichino le responsabilità del Comune di Roma, Vigili Urbani e Guardie Zoofile. In particolare che siano indagati possibili omissioni di atti d’ufficio e concorso negli eventuali reati che saranno ravvisati, compreso il concorso in omicidio colposo”.

La misura proposta dall’Assessore all’Ambiente non convince nemmeno il vice presidente della Ammissione Ambiente e Sicurezza del municipio XVMarcello Ribera“Invece di inventarsi soluzioni improbabili, ancora da verificare,  il Comune di Roma si deve fare promotore di un tavolo di concertazione con i vari soggetti interessati per mettere in campo un piano  abbattimenti selettivi: è l’unica soluzione efficace”.

 


GUARDA, ASCOLTA .... SCRIVI !!!
Leggi e Commenta le nostre notizie e rimani aggiornato con un LIKE sulla nostra pagina FB

About Massimo Maniscalco

Nato nel 1987 ad Ancona, Trasferito a Perugia per l'università dove conosce il mondo delle arti marziali e si laurea in chimica Organica. Appassionato di sport, ma anche di filosofia orientale, scienza e cucina.

Check Also

mafiosa

Mafia Capitale: cadono le accuse di associazione mafiosa

Il tribunale di Roma condanna Massimo Carminati a 20 anni di reclusione e Salvatore Buzzi …